Resta in contatto

News

Come a Perugia, Breda ha chiuso a chiave la porta del Livorno

Il tecnico, come primo obiettivo, si è dato quello di dare una aggiustatina ai meccanismi difensivi. E le statistiche sui gol subiti gli danno ragione. Ci provò anche in biancorosso, con più fatica…

Roberto Breda “il normalizzatore” – come fu ribattezzato a Perugia – si è dato come missione quella di sistemare le cose che non vanno. Ci riuscì anche in biancorosso, non senza patimenti, prima di quel terribile derby che scombussolò l’ambiente. Ci sta riuscendo anche a Livorno dove, dal suo arrivo, c’è stata una netta inversione di rotta nella tenuta difensiva, che ha avuto una inevitabile conseguenza sulla classifica.

Andiamo con ordine. All’undicesima giornata – ricorda Il Tirreno – gli amaranto avevano racimolato la miseria di 5 punti sui 30 a disposizione, visto che la squadra aveva già osservato il turno di riposo. Da profondo rosso anche il dato dei gol incassati: 18, quasi due a partita con più del cinquanta per cento delle reti prese che erano arrivate da palla inattiva. Insomma, un disastro. A inizio novembre la difesa del Livorno era seconda la più perforata insieme a quella di Carpi e Padova e dietro il Foggia che ne aveva presi 20.

Sono passati quattro mesi e mezzo e il Livorno sembra un’altra squadra: sei vittorie, sette pareggi e quattro sconfitte, di cui due arrivate in autunno e altrettante a febbraio. Per il resto solo sorrisi e una clamorosa rimonta in classifica frutto anche di una difesa a tenuta stagna: dall’undicesima alla ventottesima giornata la porta meno battuta del campionato è quella del Benevento che ha incassato appena quattordici reti, ma subito dietro c’è proprio il Livorno con quindici (di cui sei nella trasferte di Lecce e Spezia altrimenti il dato sarebbe ancora migliore).

Il rendimento di Di Gennaro, Bogdan e Gonnelli – prosegue Il Tirreno – si è attestato su livelli ottimali. Così alti da consentire a Dainelli di guarire bene e senza affrettare i tempi di recupero dall’infortunio.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News