Resta in contatto

News

Perugia verso Verona: tutti i dubbi di Cosmi

Allenamento pomeridiano a Pian di Massiano con Santopadre e Goretti come spettatori d’eccezione. Recuperano Nicolussi, Mazzocchi e Capone, ma si ferma Rodin. Il tecnico sceglie tra due possibilità: 3-5-2 e 4-4-2

È il classico discorso della coperta corta: la tiri da un lato, diventa corta dall’altro. Con gli uomini contati in difesa (squalificati Gyomber e Rosi, forfait dell’ultim’ora per Rodin, influenzato: vedremo se recupererà ma in ogni caso difficilmente avrebbe giocato) Serse Cosmi deve fare i salti mortali per “coprire” la squadra.

Con Rosi e Gyomber squalificati, al momento ci sono solo due difensori arruolabili per giocare al centro: Sgarbi e Falasco, che fra l’altro è un terzino adattato.

Le soluzioni possibili sono due: tenerli centrali e affiancare loro due terzini (Mazzocchi e Nzita) in una linea a 4 oppure alzare gli esterni e mettere in mezzo un ‘adattato’. E in tal senso l’opzione più logica sarebbe quella di Carraro regista arretrato, sulla linea dei tre difensori.

In tal caso, si aprirebbero spazi inattesi per Dragomir e anche per il giovane Konate, che ha impressionato tanti a Napoli. Ci sono anche buone notizie: Nicolussi Caviglia è abile e arruolabile, così come pure Capone. E Mazzocchi ha superato l’influenza.

C’è la consapevolezza che da Verona può cominciare un’altra storia per il Perugia. E lo sanno anche Santopadre e Goretti, che anche giovedì pomeriggio erano a Pian di Massiano ad osservare da vicino i movimenti della squadra.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Grifogigi
Luigi
8 mesi fa

Niente alibi! Anche Oddo era sempre in emergenza…

Advertisement

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Ragazzi, con tutto il rispetto per voi ma... Il Gale è Pescara. Pescara è il Gale. Gale e Profeta, sostantivi coniati da noi.... In bocca al lupo..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "15 anni le prime sigarette in curva nord.. Tu segnavi in serie c... Sotto militare facevi vincere i gobbi la champions... Poi torni e per poco non ci..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Ero in curva nord quel giorno indimenticabile, avevo 15 anni, con papà e mamma, che non ci sono più, mio fratello, i miei zii. L'immagine di Antonio..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Grande allenatore mi ricordo un'amichevole con la ternana al primo campo intitolato al grande Renato Curi quello di Baschi (Tr) ma non..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News