Resta in contatto

News

Perugia, Santopadre: “Io sto con Cosmi”

Il presidente sta dalla parte del tecnico (“ha parlato da allenatore frustrato”) e accusa i calciatori, criticati per l’atteggiamento.

Non solo l’avvertimento ai calciatori (che andranno in ritiro in caso di brutta prestazione contro l’Empoli), non solo il silenzio stampa imposto ai tesserati fino a nuovo ordine, nelle interviste ai giornali Massimiliano Santopadre ha anche parole al miele per il mister: “Io sto con Cosmi, ha carta bianca”.

“Cosmi frustrato dalla prestazione”

Abbiamo già parlato con Cosmi, il suo non è stato uno sfogo di un tifoso ma di un allenatore frustrato per una prestazione indegna. A lui ora il compito di risolvere i problemi ed io sono al suo fianco. Non cerchiamo un capro espiatorio, qui tutti abbiamo responsabilità, anche la società che ha sbagliato e continua a sbagliare pensando di avere una squadra fortissima. Ci sono squadre che sono più deboli ma che mettono l’anima“.

L’accusa alla squadra

I ragazzi per Santopadre hanno avuto un “atteggiamento sbagliato dall’inizio alla fine” sul campo di Frosinone. “I destini delle squadre li fanno i calciatori, non vedo nemmeno continuità di gioco. È da luglio che ci portiamo dietro questa storia“. Il presidente non vede tutto nero, “ma – ammette – abbiamo piccoli problemi che ne fanno uno enorme“.

Le dichiarazioni sono state rese ai tre quotidiani umbri: La Nazione, Corriere dell’Umbria, Il Messaggero.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Federico
Federico
1 anno fa

Ottima scelta quella del silenzio stampa.
Avrei fatto lo stesso

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mah, ancora col sistema, secondo me s'è fatto fuori da solo, si è voluto fare fuori...."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Con Galeone il calcio era uno spettacolo. Si poteva vincere o perdere ma il gioco era divertente senza troppi tecnicismi. Un po' come il calcio di..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Grande personalità, maestro di vita, semplicità da vendere .unico"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News