Resta in contatto

News

Due promozioni, no retrocessioni: possibili scenari per la B del Perugia

In piena emergenza Covid-19 ieri le assemblee dei massimi campionati. Secondo quanto filtra, l’ipotesi più probabile, se non si riuscisse a concludere la stagione, è una futura Serie A a con 22 squadre

Nel corso delle due assemblee di lega in video conferenza di ieri non si è formalmente discusso, in Serie A come in B, delle modalità di conclusione della stagione quando sarà terminata l’emergenza coronavirus. All’ordine del giorno solo i tempi per la ripresa degli allenamenti e le misure urgenti tra sicurezza e solidarietà.

Secondo quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport, però, tra i presidenti sono emerse le varie ipotesi da mettere sul piatto se non si riuscisse a concludere la stagione. In Serie A la più accreditata è la cristallizzazione della classifica con chiare ricadute sulla Serie B.

Lo scenario: niente assegnazione dello scudetto 2020 e retrocessioni bloccate. Allo stesso tempo, per non penalizzare i club della serie cadetta, sarebbero due le promozioni dalla Serie B al massimo campionato. La Serie A 2020-21 sarebbe dunque a 22 squadre. Con questa ipotesi non ci sarebbero retrocessioni nel campionato cadetto e solo due promozioni dalla Serie C. Il ritorno a 20 squadre in Serie A arriverebbe ampliando le retrocessioni nella stagione 2020-21.

Emergenza coronavirus, il Grifo dona un respiratore all’ospedale di Perugia

Secondo i comunicati ufficiali della Lega di Serie A e della Lega di Serie B, al termine delle rispettive assemblee, la volontà di tutti i club è quella di concludere regolarmente la stagione, non appena le condizioni sanitarie lo permetteranno. Restano comunque aperte tutte le strade in vista del Consiglio Figc del 23 marzo.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ma lu ripescaggiu de la dernana no?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Io darei la promozione diretta alla prima classificata e alle squadre che hanno battuto la Salernitana nell’ultimo turno prima dello stop, qualunque esse siano

Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grandissimo giocatore un mito per noi perugini, non ce n'era per nessuno quando in quei tempi c erano veramente CAMPIONI, GRANDE TIGRE, .GRAZIE ..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Come non fidarsi del tuo esimio parere. Pare che una volta a casa abbia chiamato i figli e abbia detto loro: studiate, impegnatevi, sacrificatevi e..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News