Resta in contatto

Grifoni In Rete

Rosi tra cultura e allenamento, Falcinelli in famiglia, Angella viaggia… con la mente

L’attività social dei grifoni in isolamento. Nel nostro appuntamento quotidiano vi portiamo nelle case dei biancorossi attraverso i contenuti che condividono. Nessun post, ma alcune stories interessanti (articolo in aggiornamento)

1 Rosi: allenamento per il cervello e per il fisico

Prima il risveglio cerebrale, poi quello fisico. Questa è stata la mattinata condivisa sui social da Aleandro Rosi.  Intorno alle 11 di mattina posta la foto di un kindle dove legge quello che probabilmente è un libro motivazionale. Tag a Juli Rovaris, la dolce metà del capitano, ed una frase che riassume il concetto principale delle pagine che sta leggendo ( “E’ dalle piccole cose che nascono quelle grandi“). Quelle due righe evidenziate in arancione, insieme all’adesivo “motivation”, mandano un chiaro messaggio a tutti i follower. Un’ora dopo nella sua palestrina, con penna, carta e cronometro, condivide dei video mentre completa la KaizenChallenge, circuito preparato dal gruppo Facebook Kaizen Method. In sottofondo “In Da Club” di 50 Cent, l’adesivo “IORESTOACASA” ed il tag ai compagni di fatica, tra cui Marco Carraro e Andrea Arpili (preparatore atletico del Perugia). A fine allenamento una foto di Rosi stremato a terra e la comunicazione che il suo tempo sarà pubblicato alle 19. Nel primo pomeriggio il tempo per giocare con la figlia: in casa del capitano si balla e chi si muove quando si ferma la musica perde.

 

2 Falcinelli ne approfitta per una giornata in famiglia

Musica e famiglia per Diego Falcinelli. Il cantante di giornata in casa dell’attaccante è Rocco Hunt, rapper salernitano. Così verso le 11 viene postata la foto della figlia, con “Ngopp’A Luna” in sottofondo, che viene seguita dall’ombra di figlia, mamma e papà Diego proiettati sul prato sulle note di “Stu core t’apparten“.  Tra le due c’è spazio per un video dedicato a Maurizio Peluso, attaccante del Foligno. Tag e scritta “manchi anche tu” su una storia in cui spegne la play dopo aver preso gol da Falcinelli su Fifa.

3 Angella ed il suo selfie mattutino

Gabriele Angella carica una foto per dare il buongiorno: la data per non perdere il conto del tempo che passa e l’hashtag  #londonthinking. Nella storia, lui davanti ad una foto incorniciata della metropolitana di Londra.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Il gol di Antonio fu meritato e gioimmo tutti. ..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Con Galeone il calcio era uno spettacolo. Si poteva vincere o perdere ma il gioco era divertente senza troppi tecnicismi. Un po' come il calcio di..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Grifoni In Rete