Resta in contatto

News

Perugia: Cosmi a Pescara ritroverà Sottil, capitano del suo Genoa

Nella stagione 2004-2005 fu una cavalcata trionfale verso la serie A, vanificata dalla nota vicenda della valigetta. Venerdì i due saranno avversari da allenatori all’Adriatico

Trentaquattro presenze e un gol per Andrea Sottil, capitano del Genoa che Serse Cosmi, alla prima esperienza in serie B (nel frattempo ha messo insieme quasi cento vittorie) portò trionfalmente in serie A nella stagione 2004-2005; una promozione però vanificata dalla famosa ‘valigetta’ di Maldonado, che portò i Grifoni liguri in serie C togliendo all’attuale tecnico del Perugia la gioia della promozione, pure conquistata sul campo.

Era una squadra fortissima quel Genoa, con capitano proprio Sottil, reduce da tante stagioni in serie A. In difesa c’era l’ex Perugia Baldini. A centrocampo gente come Italiano, Tedesco, Brevi, Marco Rossi e Zanini. E in attacco, ovviamente, il principe Milito, ma anche Caccia, Carparelli e Stellone. Tutta gente da A.

Venerdì sera Andrea Sottil e Serse Cosmi saranno su due opposte panchine, allievo e maestro, a giocarsi tre punti importantissimi per il futuro di Pescara e Perugia. E anche il loro.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News