Resta in contatto

News

Grifo, una squadra (inter)nazionale

Sono 5 i grifoni della scorsa stagione convocati in estate dalla selezione del loro paese. Tra gli azzurri anche due ex biancorossi

Una squadra di qualità nonostante la retrocessione. Che nella rosa della scorsa stagione ci fossero elementi di valore era stato affermato da diversi addetti ai lavori, ora arrivano altre conferme. Essere convocati dalla propria nazionale, maggiore o minore che sia, è sempre un onore. Con la grande concorrenza non è facile farsi notare, soprattutto in una serie cadetta. Cinque amare belle notizie in un’annata nera.

Il Perugia ha 5 giocatori della stagione 2019/2020 convocati dalle proprie nazionali. I grifoni si dimostrano una squadra internazionale, dato che si tratta delle selezioni di 5 paesi diversi. In porta ed in attacco, dove erano presenti solo calciatori italiani, nessuno è stato convocato.

La difesa

In difesa Gyomber, che difficilmente rimarrà a Perugia, è stato convocato per il ritiro dal 30 agosto al 7 settembre della Slovacchia che giocherà il 4 contro la Repubblica Ceca ed il 7 contro Israele. Nzita completa i convocati del reparto arretrato, aggregandosi dal 2 all’8 settembre all’Under 21 belga.

Il centrocampo

Dalla nazionale Under 21 è stato convocato anche Carraro, che rientra nei 31 preconvocati di Nicolato per l’amichevole del 3 settembre contro i pari età della Slovenia, prima che la lista venga ridotta ai 23 che affronteranno la Svezia nel match di qualificazione ai prossimi Europei di categoria. A centrocampo anche Kouan con la Costa D’Avorio e Dragomir convocato ad inizio agosto dall’ Under 21 della Romania di Mutu.

Gli ex grifoni

Nella nazionale di Roberto Mancini ci sono anche due ex perugini: nella Nations League contro la Bosnia Erzgovina (4 settembre) e contro l’Olanda (7 settembre) ci saranno anche i giallorossi Gianluca Mancini e Spinazzola.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Daniele
Daniele
11 mesi fa

Ma a noi tifosi del Grifo tutto ciò che ci frega???? Niente

Massimo Piselli
Massimo Piselli
11 mesi fa

giriamo il coltello nella piaga

Mauro
Mauro
11 mesi fa

Ahahahah ahah.. Santa verità

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ti ho voluto bene e ti ho odiato mi hai fatto piangere di gioia e di rabbia, avrei voluto abbracciarti un giorno e picchiarti il giorno dopo... La..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News