Resta in contatto

News

Grifo al tappeto, Caserta: “Ci dobbiamo vergognare, ora si cambia registro…”

L’allenatore del Perugia dopo la batosta di Mantova (1-5). “Abbiamo fatto una pessima figura, sono il primo responsabile dell’approccio alla gara e bisogna solo chiedere scusa”

Ci sono sconfitte e sconfitte. Quella di oggi ci deve far riflettere, dopo una prestazione del genere bisogna farsi un esame di coscienza”. Sono amarissime le parole di Fabio Caserta, a caldo, dopo la disfatta” incassata dal suo Grifo a Mantova. “Nelle difficoltà viene fuori il valore umano”, ha aggiunto il tecnico biancorosso cercando uno stimolo per i suoi dopo un’autocritica anche feroce.

“Nel calcio – ha precisato a Umbria Tv – al di là della categoria bisogna correre su tutti i palloni e non l’abbiamo fatto. Oggi i 2 gol incassati dopo 5 minuti significano che non siamo scesi in campo. Dobbiamo anche vergognarci tutti, sono il primo ad essere autocritico”.

“Quando una squadra perde così la colpa principale è dell’allenatore ma tutti dobbiamo assumerci le proprie responsabilità. Bisogna capire che in Serie C non è importante come ti chiami ma quello che metti in campo. Non mi va di trovare alibi come l’inferiorità numerica e non mi va di analizzare la partita. Devo solo chiedere scusa e lavorare a testa bassa. Con il Cesena abbiamo fatto cose buone e meno buone, oggi non ci stava di perdere così. Il primo responsabile sono io”.

Il tecnico del Grifo batte sempre sullo stesso tasto. “Bisogna calarsi nella categoria e ancora non l’abbiamo fatto. Quando si va in campo si azzera tutto, visto che siamo il Perugia tutte le squadre daranno qualcosa in più e non l’abbiamo capito. Così diventa dura, siamo partiti per far tornare entusiasmo ma così non torna né al pubblico e né a noi stessi. Non possiamo approcciare le partite in questo modo”.

“Non andiamo a cercare il colpevole – ha aggiunto Caserta -. Al di là del credo tattico devo dare una mentalità e non voglio vedere che una squadra va sotto di due reti dopo 5 minuti perché non è scesa in campo con il giusto atteggiamento. Poi le gare si possono anche recuperare ma non mi è piaciuto l’approccio. Se la squadra non entra in campo con la giusta attenzione è l’allenatore che non è stato bravo. Da oggi si cambia registro, abbiamo parlato troppo e quindi ora bisogna stare zitti e pedalare“.

 

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "In questo articolo si parla di Antonio Ceccarini come di un terzino sinistro, dunque occupante la fascia sinistra. Non si parla in alcun modo di..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "L ho avuto come mister a Bergamo non è stato solo un Mister ma di più era come Noi fossimo i Suoi figli ci ha educato nel rispetto e a lottare x..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "...mi ricordo quando durante le partite si accovacciava davanti la panchina a bordo campo e stava sulle punte dei piedi ad osservare i movimenti della..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "...in tutti i sensi!!! N°.1 Lode a Te Luciano Gaucci..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News

jQuery(document).ready(function() { //verifico che esiste l'elemento #table-classifica nella pagina if (jQuery("#table-classifica").length) { jQuery.getJSON("https://be-tir-calcioatalanta.webpsi.it/api/v1.0/scores/7", function(data) { var dati_tabella = ''; var anno_campionato = ''; var conto_squadre = 0; squadre = []; jQuery.each(data['result'], function(key, value) { conto_squadre++; anno_campionato = value['anno'].split('-'); //console.log(value['popular_name']); //check nome popolare se presente if (value['popular_name'] != '') { nome_squadra = value['popular_name']; } else { nome_squadra = value['description']; } //array nome squadre squadre.push(' '+ nome_squadra); squadre.sort(); //somma partite somma = (value['wm'] + value['dm'] + value['lm']); dati_tabella += ''+ value['position'] +''+ nome_squadra +''+ nome_squadra +''+ value['points'] +'' + somma + ''+ value['wm'] +''+ value['dm'] +''+ value['lm'] +''+ value['gf'] +''+ value['gs'] +''; }); anno_campionato_next = (parseInt(anno_campionato[0]) + 1); var tabella_composta = ''+ dati_tabella +'
PosSquadraPuntiGVNPGFGS
  •  Promossa
  •  PlayOff
  •  PlayOut
  •  Retrocessa
Il campionato di Serie B stagione '+ anno_campionato[0] +'-'+ anno_campionato_next +' è composto da '+ conto_squadre +' squadre ('+ squadre +').
La stagione parte il '+ anno_campionato[2] +'/'+ anno_campionato[1] +'/'+ anno_campionato[0] +' ed è suddivisa in '+ somma +' giornate.
'; jQuery('#table-classifica').append(tabella_composta); }); } });