Resta in contatto

News

Perugia-Ravenna 3-1, Minesso: “Non è la mia prima tripletta ma…”

Il match-winner dopo i tre gol che hanno permesso al Grifo di chiudere l’anno con un successo e “passare un Natale più sereno. I tifosi ci mancano, lavoreremo ancor più duro per vincere questo campionato”

Ha giocato con la testa, Mattia Minesso. Con la maglia del Grifo non era ancora riuscito ad incidere ma la giornata perfetta è arrivata proprio a un passo dal Natale e con una tripletta tutta in versione ‘aerea’ per stendere il Ravenna. “Mi era già capitato a Pisa di segnare tre gol in una partita, ma non di testa. Oggi è davvero la prima volta, c’ho provato ed è andata bene”.

Sono felice per il successo – ha detto l’attaccante a Umbria Tv – e ovviamente per i tre gol. Oggi contava solo vincere e l’abbiamo fatto. La settimana è stata difficile perché dopo una sconfitta non è mai facile lavorare. La squadra è stata brava a ricompattarsi, staff e giocatori hanno messo davvero tutto per arrivare a un risultato come quello di oggi”.

Sul mercato il Perugia dovrebbe andare alla ricerca di un giocatore offensivo ma la prestazione di Minesso può cambiare i piani. “Non sono valutazioni che mi competono, nasco come trequartista ma ho fatto anche l’attaccante e la mezzala. Nel 3-5-2 il mister mi fa giocare davanti, io do sempre tutto. Non è scontato farsi trovare pronti, serve impegno e fortuna, tante componenti. Oggi sono stato sostenuto dai compagni ed è andata bene“.

“Qualche punto l’abbiamo lasciato per strada – ha aggiunto Minesso -, ma lavoreremo duro dopo la sosta per recuperare e vincere questo campionato. I tre gol ci fanno passere un Natale un po’ più sereno. Auguro buone feste alla squadra, allo staff e ai perugini. I tifosi ci mancano davvero”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mah, ancora col sistema, secondo me s'è fatto fuori da solo, si è voluto fare fuori...."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Con Galeone il calcio era uno spettacolo. Si poteva vincere o perdere ma il gioco era divertente senza troppi tecnicismi. Un po' come il calcio di..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Grande personalità, maestro di vita, semplicità da vendere .unico"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News