Resta in contatto

News

Perugia-Ravenna 3-1: Minesso si veste da Babbo Natale. Grifo, la vetta ora dista tre punti

L’attaccante segna una tripletta di testa. I biancorossi non si scompongono dopo il gol di Franchini e non soffrono. Padova sconfitto dal Modena

Il match contro il Ravenna viene simbolicamente rappresentato dal numero tre. Sono tre le reti di Minesso che si sblocca nell’ultima partita del 2020 e decide di farlo in grande stile con una tripletta in cui tutti i gol sono segnati di testa. Sono tre i punti che separano il Grifo dalla vetta, con Padova e SudTirol che cadono nella stessa giornata permettendo a Modena e Triestina di iscriversi a pieno titolo alla corsa per il primato.

In un match in cui Melchiorri appare insolitamente spento e comprensibilmente stanco dopo aver trascinato la squadra in diverse partite, Caserta pesca la carta giusta dal primo minuto. Minesso è in forma, viene messo in condizione di cercare gli spazi e sfrutta il mix di un buon senso della posizione e di potenti colpi di testa per iniziare a competere per la classifica cannonieri La squadra è attenta, compatta e non si scompone dopo lo spauracchio del gol di Franchini che riapre la partita. Anzi, ha la forza di trovare la terza rete grazie alla velocità di Elia che serve l’assist dopo essere sgusciato via in area tra due avversari. Buona anche la prestazione di Fulignati, che si fa trovare pronto su Papa e Mokulu nel tentativo del Ravenna di riaprire il match nei minuti finali e che si riscatta dall’errore nel primo gol incassato a Trieste. I biancorossi con una prova convincente si risollevano subito dalla sconfitta contro la Triestina, si regalano una sosta serena e riaprono la corsa al primo posto con l’aiuto della squadra di Pillon che ferma il SudtìTirol e del Modena che batte il Padova in veneto.

Rivivi la cronaca

Commento a fine primo tempo

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mah, ancora col sistema, secondo me s'è fatto fuori da solo, si è voluto fare fuori...."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Con Galeone il calcio era uno spettacolo. Si poteva vincere o perdere ma il gioco era divertente senza troppi tecnicismi. Un po' come il calcio di..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Grande personalità, maestro di vita, semplicità da vendere .unico"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News