Resta in contatto

Amarcord

Perugia, perché Gaucci prese Gheddafi jr: la verità di Di Marzio

A distanza di tanti anni ecco una inedita versione nel romanzo ‘Grand Hotel Calciomercato’ del noto giornalista

Tra gli aneddoti svelati dal giornalista Gianluca Di Marzio nel suo romanzo “Grand Hotel Calciomercato”, giunto alla quarta ristampa, ecco spuntarne uno del tutto inedito che riguarda il Perugia di Luciano Gaucci e la vera motivazione dell’arrivo in biancorosso di Al Saadi Gheddafi, datato dunque anno di grazia 2003, penultima stagione dei grifoni in Serie A.

Scrive Di Marzio – e riferisce il portale di Tv Sorrisi e Canzoni, ‘sorrisi.com’ – che a Luciano Gaucci era stata attribuita una frase («Gheddafi? Io non lo prenderei») dichiarata ad un non meglio precisato giornale tedesco.  Saadi Gheddafi era il terzo figlio del ben noto dittatore libico Mu’Ammar Gheddafi, nonché il capocannoniere del campionato del suo paese.

Tuttavia l’entità del suo talento era stata ben sintetizzata dall’allora allenatore della nazionale libica, l’italiano Franco Scoglio: «Non vale niente». I giudizi di Gaucci, però, urtarono il colonnello Gheddafi e l’ambasciatore libico in Italia chiese spiegazioni. Gaucci smentì: «Mai pronunciate quelle parole» e per scusarsi mise in atto la genialata di acquistare davvero il giovane Gheddafi. Col Perugia giocò solo una partita, contro la Juventus, di cui era tifoso, socio e sponsor con la sua società, la Tamoil.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Monica
Monica
15 giorni fa

Io e mia moglie monica siamo tifosissimi del perugia ma io Roberto mi vergogno di avere avuto un presidente delinguente come gaucci uno che ci a fatto deridere s vergognare da tutta l italia calcistica portato al fallimento i miei presidenti si chiamano d attoma chini ramacccioni gente che ci a fatto grandissimi e fatto innamorare del grifo gaucci e idelinguenti dei suoi figli avanzi di galera come lui sono stati la nostra rovina mai sono stato allo stadio sotto la presidenza di quel delinguente e ladro di gaucci perugini aprite gli occhi

Angelo
Angelo
15 giorni fa
Reply to  Monica

Tu sei fuori di testa il calcio che ci ha fatto vedere gaucci tu lo sogni …..

Advertisement

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ti chiedo cortesemente di rileggere il tuo testo prima di pubblicarlo. Passino gli strafalcioni ma non sapere nemmeno il nome dello storico Presidente..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Con Galeone il calcio era uno spettacolo. Si poteva vincere o perdere ma il gioco era divertente senza troppi tecnicismi. Un po' come il calcio di..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "certo.... ma il cav. Ghini neanche ha saputo comprare le partite.... ricordi il 1986?"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Grande personalità, maestro di vita, semplicità da vendere .unico"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Amarcord