Resta in contatto

News

Caserta: “Voglio un Grifo più forte di infortuni e difficoltà”

Il tecnico ha presentato il derby contro l’Arezzo che il Perugia giocherà domenica alle 12,30: “Sono una squadra in forma fisicamente e mentalmente. Noi avremo tante assenze e l’orario sarà un problema in più”

Domenica torna in scena un derby al “Curi”. Ospite del Perugia arriva l’Arezzo nell’orario insolito delle 12,30. Il fatto di giocare il lunch match, il primo di questa stagione per i grifoni, si aggiunge alle altre difficoltà date dalle assenze. Fabio Caserta chiede compattezza di gruppo: “I derby sono partite diverse dalle altre in cui la classifica si azzera. Noi dovremo essere più forti degli infortuni e delle difficoltà. Il risultato arriverà attraverso il gioco”.

Il tecnico biancorosso è tornato anche a commentare il pareggio in casa del Fano: “La squadra ha dato tutto in un campo impraticabile. Non ho niente da rimproverare ai ragazzi, due cambi per infortunio dopo venti minuti ti complicano tutto”. La testa però è sull’Arezzo, un’altra partita in cui è vietato guardare la classifica: “Hanno avuto difficoltà nel girone d’andata. Ma il cambio allenatore ha portato nuovi stimoli e ha cambiato qualcosa tatticamente. Hanno dimostrato in inferiorità numerica contro la FeralpiSalò di stare bene fisicamente e mentalmente. Noi dovremo essere compatti perché abbiamo visto che se trovi una squadra chiusa che aspetta il tuo errore e non la sblocchi vai in difficoltà. Poi se subisci gol, ne devi fare almeno due”.

Fabio Caserta non dà indicazioni sul modulo che userà e sulla versione del tridente che è diventato il nuovo marchio di fabbrica biancorosso: “Davanti abbiamo meno scelte. Anche chi ha giocato meno si è fatto trovare pronto quando è stato chiamato in causa. Non dobbiamo fasciarci la testa ed essere bravi nelle difficoltà. Elia può fare più ruoli e nasce da attaccante esterno. Cancellotti è stato impiegato poco non per demerito suo ma perché Rosi ha fatto delle partite importanti e perché prima della sosta natalizia non stava benissimo fisicamente. Di Rosi sapete la situazione e non si sta allenando con il gruppo perché è infortunato”. Ancora incertezza nelle condizioni di alcuni grifoni che potrebbero unirsi alla lista degli indisponibili: “Sicuramente mancheranno Minesso, Murano, Melchiorri e Crialese. Moscati si è allenato con il gruppo e può recuperare. Sgarbi aveva un problema alla caviglia già prima di Fano, ma negli ultimi due giorni si è allenato. Monaco ha fatto gli accertamenti: è stato escluso qualsiasi problema di natura muscolare, ma dice di avere ancora fastidio. Non lo rischieremo”.

L’allenatore ha spiegato anche come il Perugia ha cercato di prepararsi per affrontare l’insolito orario: “Tutta la settimana ci siamo allenati nello stesso orario della partita. Abbiamo fatto colazione tutti insieme e mangiato a pranzo tutti insieme. Non sarà facile né per noi né per l’Arezzo”.

Con la finestra di mercato invernale in chiusura, Caserta ha dato il benvenuto a Di Noia: “E’ arrivato motivato e volenteroso. Nella scorsa stagione ha avuto un brutto infortunio e un altro problemino. Sta un po’ indietro fisicamente ma credo che nei primi mesi di questa stagione abbia giocato poco per scelte tecniche. E’ intelligente tecnicamente. Può fare sia la mezzala che l’esterno”.

 

 

 

 

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Francesco
Francesco
3 mesi fa

Domani è prevista pioggia … quindi campo scivoloso / pesante…. scontato un pari . Vero o no ….?

Roberto
Roberto
3 mesi fa

Le chiacchiere stanno a zero se non vinciamo con L’ULTIMA non possiamo ambire alla B!!!!!!

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News