Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Grifo, al “Curi” un Modena senza paura: “Con la nostra identità per puntare a vincere”

Il ds dei canarini Matteassi sulla sfida che sabato vedrà affrontarsi Perugia ed emiliani: “Importante, ma non decisiva. Ci saranno tante altre battaglie”

Il Grifo sabato affronterà il Modena tornando a giocare un big match tra le mura amiche. Che gli emiliani arriveranno al “Curi” senza paura e convinti dei propri mezzi, era già stato annunciato con una vera dichiarazione d’intenti dall’attaccante Gaetano Monachello dopo il match vinto dai gialloblu contro la FeralpiSalò.

A ribadirlo è il ds dei canarini Luca Matteassi sulle colonne de La Gazzetta di Modena: “Andremo a Perugia per ottenere il massimo con la nostra identità di gioco. Stiamo disputando un ottimo campionato”. Il ds si esprime anche sul valore della sfida in relazione alla corsa per il primato: “Non sarà decisiva. Ci saranno ancora tante battaglie”.

 

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Paul
Paul
5 mesi fa

Il Perugia è più forte

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ti ho voluto bene e ti ho odiato mi hai fatto piangere di gioia e di rabbia, avrei voluto abbracciarti un giorno e picchiarti il giorno dopo... La..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da L'angolo dell'avversario