Resta in contatto

News

Perugia-Carpi 2-0, Pochesci: “Santopadre è un grande presidente…”

L’ex tecnico della Ternana dopo il ko al Curi: “Abbiamo affrontato la squadra che vincerà il campionato, anche se potrebbe giocare meglio”

“Abbiamo giocato con otto under, non so quante squadre farebbero simili prestazioni con tanti giovani in campo“. Sandro Pochesci parte dalla differenza di esperienza in campo per analizzare il ko del suo Carpi in casa del Perugia.

“Anche l’arbitro c’ha messo del suo – ha detto il tecnico del Carpi a Umbria Tv -: la punizione del 2-0 non c’era e all’inizio ha tirato fuori troppi gialli”. Per Pochesci il Perugia “è la squadra che vincerà il campionato anche se dovrebbe giocare un po’ meglio, con tutto il rispetto per mister Caserta”. Nel mercato invernale “il Padova ha bruciato un po’ tutti, ma il Perugia ha una rosa forte. Solo i giocatori in panchina con me sarebbero capitani”.

Caserta: “Abbiamo creato molto, dovevamo chiuderla prima”

Per la prima volta l’ex allenatore della Ternana si è seduto in panchina al Curi e “spero un giorno di poter venire qui a vedere un derby, invitato in tribuna, magari in serie A: sono due piazze che se lo meritano. Il Perugia ha un grande direttore sportivo (Giannitti, ndr) e un grande presidente (Santopadre, ndr) che, se lasciato stare, vi riporta in serie A. Solo che Perugia è una piazza come Terni, quando si mette una cosa in testa…”.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News