Resta in contatto

News

Il Grifo scalda i motori per un rush finale storico

La statistica dal Corriere dell’Umbria: nella storia recente mai le prime tre in tre punti in Serie C. Caserta deve raggiungere una media punti tra quella di Castagner e quella di Camplone per centrare una quota promozione tra le più alte degli ultimi anni

La cavalcata del Perugia può essere storica. I grifoni sono chiamati a fare l’en plain per provare a superare sia il Padova che il Sudtirol nelle ultime quattro giornate. Dodici punti che alzerebbero, come riporta Il Corriere dell’Umbria, notevolmente la quota promozione. Negli ultimi cinque anni solo due volte, infatti, una squadra ha vinto il proprio girone con più di 79 punti: il Venezia con 80 nel girone B del 2016-2017 e il Foggia con 85 nel raggruppamento C della stessa stagione. Non solo, i biancorossi se riuscissero a vincere tutte e quattro le prossime partite migliorerebbero la propria media punti attivando paragoni con promozioni del passato. Fabio Caserta toccherebbe una media di 2,07, collocandosi tra quella di Andrea Camplone nel 2013-2014 (2,06) e quella di Ilario Castagner nel 1993-1994 (2,08). Tutte le considerazioni e i ragionamenti riguardanti il passato recente della Serie C vanno comunque misurati bene, considerando le diverse formule che i campionati di Lega Pro hanno assunto negli anni per numero di squadre partecipanti e nella scorsa stagione causa Covid.

Salvatore Burrai e Fabio Caserta che due anni fa ottennero la promozione dovranno migliorare il loro score se vorranno ripetersi. Il centrocampista si laureò campione del girone B con il Pordenone a 73 punti, il tecnico vinse il raggruppamento C con la Juve Stabia totalizzando 77 punti. Nell’edizione odierna in edicola del Corriere dell’Umbria, queste ed altre considerazioni e paragoni tra le statistiche del passato della Serie C e quelle della stagione in corso.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Neno da Spoleto
Neno da Spoleto
5 mesi fa

Perché le altre squadre non guardano quello che fa il Perugia ? Piuttosto il Padova con tutti sti Rigori , per forza vince !! Se non segna Chirico’ su RIGORE avrebbe pareggiato 3/4 partite !!! Ringraziate il presidente( capito mi hai !)

Mario
Mario
5 mesi fa

Sperate sperate…….ha hahaha non vi resta altro

Daniele
Daniele
5 mesi fa
Reply to  Mario

Vinceremo ai playoff al limite

Monica
Monica
5 mesi fa

Solo vincere e sperare nella fortuna delle disgrazie altrui di Padova o sud tirol

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News