Resta in contatto

News

Grifo, Murano racconta il film promozione: “A Mantova la scossa, con la Triestina la svolta”

L’attaccante ha chiuso la stagione da primo cannoniere e in doppia cifra: “Bottino soddisfacente. Caserta ha tirato fuori il meglio di noi. Speriamo di poter festeggiare presto con i tifosi”

Undici gol che lo rendono il capocannoniere della squadra che ha vinto il campionato. La prima con la maglia del Grifo non è stata una stagione banale per Jacopo Murano. Ha centrato con i biancorossi una promozione per niente scontata che ha riportato l’entusiasmo a Perugia in un anno complicato . L’attaccante racconta in esclusiva a TuttoB i momenti salienti del campionato: “L’inizio è stato il periodo più delicato perché dovevamo smaltire le scorie della retrocessione. La brutta sconfitta di Mantova ci ha dato la scossa per calarci nella categoria. Sapevamo di essere molto forti ma per qualche nostro passo falso il Padova ci aveva staccato di sette punti. La svolta è stata l’impresa impensabile di rimontare contro la Triestina, un segno del destino”.

Il samurai (“Soprannome dai tempi di Potenza per i tratti somatici orientaleggianti”) tira le somme della propria stagione: “La doppia cifra è l’obiettivo principale di un attaccante. Caserta è un uomo vero che ha tirato fuori il meglio da ognuno di noi”. L’attaccante infine si misura nei pronostici sui play off: “Credo che il Sudtirol arriverà in fondo, poi vedo Modena e Avellino pericolosi. Io tiferò Catania perché là giocano degli amici”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Forse qualcuno oggi ha capito che allenatore ci vuole in una società senza soldi, meglio tardi che mai.

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ti ho voluto bene e ti ho odiato mi hai fatto piangere di gioia e di rabbia, avrei voluto abbracciarti un giorno e picchiarti il giorno dopo... La..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News