Resta in contatto

News

Supercoppa alla Ternana, ma la stagione rimane vincente: Grifo battuto al Liberati (1-0)

La squadra di Caserta cala nel secondo tempo. Le Fere sfruttano gli spazi della difesa biancorossa per portarsi in vantaggio e vincere il derby

Si chiude il sipario sulla stagione del Perugia. L’ultimo atto non ha lasciato quello che si sperava: la Ternana ha vinto il derby e alzato la Supercoppa. Ma i grifoni gli applausi se li prendono lo stesso. Dopo la cavalcata vincente con cui hanno centrato il ritorno in Serie B, hanno mostrato gli artigli anche in Supercoppa. Al Liberati non hanno demeritato, anzi. Il primo tempo è stato tutto a tinte biancorosse, con Iannarilli che si è fatto trovare pronto sulle conclusioni di Melchiorri e Sounas, e Minesso che ha sprecato una ghiottissima palla gol che poteva valere il vantaggio.

Nella seconda frazione Falletti ha inventato uno splendido assist, sfruttando anche gli spazi lasciati dalla difesa ospite, e Salzano, fino a quel momento apparso opaco, ha superato Minelli sul primo palo. Da lì Caserta, che necessitava di due gol per ribaltare la situazione, ha provato a cambiare le carte in tavola: difesa a tre e dentro in un colpo unico Bianchimano, Vano e Murano. Le sostituzioni non  hanno smosso le acque. La Ternana si è sciolta dopo il vantaggio ed è diventata padrone dal campo creando altre occasioni con Reicevic e Furlan: su entrambe Minelli ha negato il raddoppio. Il Grifo ha terminato la partita in dieci, con l’espulsione di Vanbaleghem per doppia ammonizione, e con in campo il giovane Konate. Un derby che non deve lasciare strascichi fino alla prossima stagione. Il primo anno di Caserta, Giannitti e Comotto si chiude comunque da vincenti.

RIVIVI LA CRONACA DEL MATCH

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."
Advertisement

Altro da News