Resta in contatto

News

Battistini: “Bravo Grifo! Hai vinto in una piazza esigente con la pressione mediatica da big di A”

Dieci anni dopo aver riportato il Perugia tra i Pro, il tecnico al Corriere dell’Umbria: “Ho rivisto una grande squadra, senza eguali nel girone B”

Dieci anni dopo il ritorno tra i Pro, la Serie B riabbraccia il Perugia. “Il mio è stato un cammino più facile di quello di questa stagione, ma entrambi sono stati grandi Grifo – ha ricordato Pier Francesco Battistini al Corriere dell’UmbriaIn Serie D noi dovevamo vincere a tutti i costi, quest’anno la difficoltà era anche ricucire lo strappo con l’ambiente”. Il tecnico nella sua carriera ha imparato la formula per vincere i trofei e centrare le promozioni. Panchina d’argento del 2013, in biancorosso ha vinto un campionato di Serie D e relativa Coppa Italia, uno di C2 e la Supercoppa. L’ex allenatore biancorosso conosce bene pregi e difetti della piazza: “Le aspettative sono enormi. Anche dal punto di vista mediatico c’è pressione come in un top club in Serie A”.

Battistini elogia il collega Fabio Caserta e il suo gruppo: “Non ha mai mollato, mi è piaciuto il suo atteggiamento. Serviva uno come lui per ripartire. La società ha fatto un bel lavoro: ha mantenuto il nucleo della passata stagione e acquistato i giocatori adatti creando una squadra senza eguali nel girone B. Il duro lavoro e il silenzio sono stati i segreti. Per il prossimo anno può attrarre giocatori importanti e ambire ai play off”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News