Resta in contatto

News

Grifo-Caserta, nuovo contatto inutile. E il Benevento può cambiare obiettivo

La vicenda raccontata dai quotidiani locali: un altro giorno senza progressi nella trattativa per la rescissione con il Perugia. E l’ultimatum di Vigorito scadrà tra 48 ore

L’ultimatum del presidente del Benevento Oreste Vigorito, che ha annunciato di non avere intenzione di attendere oltre la fine di questa settimana la risoluzione del contratto di Fabio Caserta con il Perugia, un effetto lo avrebbe ottenuto, sia pure minimo: un nuovo contatto tra le parti a distanza di sette giorni dall’ultima volta.

A rivelarlo sono i quotidiani locali, Il Messaggero, La Nazione e Il Corriere dell’Umbria. Non si sa chi sia stato a chiamare chi, ma trapela il fatto che questa chiamata non abbia sostanzialmente cambiato le carte in tavola: anche al termine di una nuova conversazione la situazione sarebbe sempre la stessa, con Caserta e il suo avvocato Francesco La Mura sull’Aventino di fronte alla richiesta del Perugia di rinunciare a qualche mensilità arretrata di emolumenti per poter firmare la rescissione e accettare la ricca offerta del Benevento.

Uno stallo che a questo punto avvicina ogni giorno che passa una soluzione inevitabile: la decisione del Benevento di abbandonare Caserta virando su un altro allenatore, che pare Vigorito stia già contattando (si fanno i nomi di D’Aversa e Liverani); l’inevitabile esonero di Caserta da parte del Perugia per mettere sotto contratto il successore designato Massimiliano Alvini, continuando a pagare il vecchio tecnico e tenendolo fermo fino a quando non si dovesse presentare magari un club pronto a coprire il piatto.

16 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
16 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Luca
Luca
1 mese fa

Vedrete che sarà Caserta a guidare la squadra.. Darà una bella spiegazione dell’accaduto, si scusera’ con i tifosi, prenderà qualche bordata di offese dalla curva le prime giornate di campionato… Ma poi sarà di nuovo amore!!

Vandervega
Vandervega
1 mese fa

Da beneventano dico:questo già mi puzza ed ora spero che non venga più

Jacopino
Jacopino
1 mese fa

Non te la pia che tanto prima o poi lo vedrai il CURI pieno sta tranquillo,ci tornerete tu e quelle piccole persone che hanno disonorato la nostra maglia l’anno scorso,per carità quello che hai fatto in questo campionato nn si mette in dubbio ci mancherebbe ma che delusione,rassegnazione totale ad un calcio che oramai ha perso tutto il suo fascino da anni,ma per fortuna rimaniamo noi e l’ultimo anno si è visto per “fortuna” che il calcio senza tifosi non è nulla,non siete nulla.. FORZA GRIFO

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Caserta ti aspetto a bracce aperte i pulcini ???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma tutte ste scene per quanti soldi??
Aripigliateve

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Per carità!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Dopo ce famo la salsa Co sto Bucciotto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Dico non ce presentamo con questo in ritiro…. Sai che carica di ripartire dopo sta telenovela ????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Due anni fa ha fatto uguale…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

E come direbbe Fede …che figura di ?

Ric
Ric
1 mese fa

Sembrerebbe un buon inizio qust ‘anno siamo già in confusione. Male che vada prendiamo Alvini.. il Conte de noi poracci.

Roberto
Roberto
1 mese fa

che essere! senza parole

Gastone
Gastone
1 mese fa

Non vorrei dire niente, ma si potrebbe configurare la possibilità di licenziamento per giusta causa? visto che sembrerebbe ai profani rifiutarsi di onorare il contratto in essere? È una ipotesi la mia forse senza fondamenti.

Giuliano
Giuliano
1 mese fa

Sie … ce l vedo propio ta l presidente a cava’ i guadrini pe paga’ do allenatori … tutta sta manfrina pe sbologna’ do anni de contratti a 180 mila euri e pia’ uno che ne vole men de la metà … e pu adesso pagheria tre anni de stipendi? Mamanco si ce l vedo …

Armando
Armando
1 mese fa
Reply to  Giuliano

l’italiano ě una bella lingua….. purtroppo non tutti hanno potuto studiare…

Marco
Marco
1 mese fa
Reply to  Giuliano

la traduzione in italiano magari

Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."
Advertisement

Altro da News