Resta in contatto

News

Grifo, Caserta e Alvini al cambio della guardia

Dai quotidiani locali, tutto in 48 ore: è arrivato il giorno della rescissione del tecnico uscente, martedì la firma della nuova guida toscana

È arrivato il giorno fissato per l’appuntamento tra il Perugia e Fabio Caserta, l’allenatore della promozione che ha deciso di cambiare strada e di sposare la causa del Benevento, per la risoluzione del contratto biennale che ancora lo lega alla società biancorossa. A scriverlo sono i quotidiani locali, Il Messaggero, La Nazione e Il Corriere dell’Umbria, che spiegano  come l’attesa è finita, per 40 giorni la vicenda ha tenuto ferme entrambe le società fino a quando è stato trovato l’accordo che ha segnato una svolta.

Proprio quell’accordo nella giornata corrente sarà messo nero su bianco e si potrà ricominciare. Poi, martedì, Caserta si legherà al Benevento con un triennale mentre il Perugia metterà sotto contratto il successore designato Massimiliano Alvini, che dovrebbe firmare un annuale con opzione per il secondo anno e portare con sé l’intero staff, tra cui il secondo Montagnolo e un giovane e promettente match-analyst (classe ’94) che aveva già alla Reggiana e risponde al nome di Francesco Bonacci.

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Giancarlo
Giancarlo
1 mese fa

Ovviamente non sono un indovino, ma solo un vecchio, inguaribile tifoso. Vorrei proporre una mia riflessione, Non oggi, ma da D’Attoma in su tutte le volte che il Perugia si è affidata a allenatori “noti” (ad es. Ulivieri, Scala, Mazzone, Bisoli, ect ) ha sempre fallito. Al contrario quando si è affidato a “sconosciuti” (Castagner, Patania, Cosmi ma anche Bucchi, Camplone, Caserta, ect) ha sempre fatto qualche cosa buona. E’ ovvio che sono tutte situazione diverse è andrebbero contestualizzate, ma è un dato di fatto. Perchè non sperarci anche adesso? In fondo stiamo percorrendo la ns. complicata, ma bellissima storia.… Leggi il resto »

Enrico Gatti
Enrico Gatti
1 mese fa
Reply to  Giancarlo

D’accordo, però c’è una differenza sostanziale.
Ed è che si trattava di D’ATTOMA, vale a dire tutto un altro tipo di persona, che magari metteva a suo agio i tecnici e gli forniva i giocatori adatti.
Ti sembra che questo presidente si sia mai sognato di fare come lui?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Triennale a Caserta??? È proprio l’allenatore adatto per impegni a lungo termine. Vigorito ha proprio soldi da buttare

JACOPO
JACOPO
1 mese fa

Alvini è meglio di Caserta. Vedrete…

Enrico
Enrico
1 mese fa
Reply to  JACOPO

Aspetta che me la segno…

(Anche senza conoscere chi giocherà?)

JACOPO
JACOPO
1 mese fa

Io penso che abbiamo una società organizzata e preparata per fare fare al Grifo una buona serie B. La serie A non è assolutamente un obbligo per noi visto che su 116 anni di storia ci siamo stati solo 13 anni.

Paolo
Paolo
1 mese fa

Record di retrocessioni, va via da Reggio dicendo c e troppa pressione (qui no eh??) , si parte con la prerogativa salvarci, già con l ambizione andare in A abbiamo fallito come organico, Elia se ne va, Minelli non lo tengono 2 degli artefici, Sanyopadre che non spende manco se sputa…spero sbagliarmi e di brutto, ma quanto la vedo tetra…

Ceselli
Ceselli
1 mese fa

Speriamo che abbia a disposizione un organico competitivo.

Daniele
Daniele
1 mese fa
Reply to  Ceselli

Già….

Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."
Advertisement

Altro da News