Resta in contatto

News

Rosi a Siviglia mette il ritiro nel mirino: l’obiettivo è stupire Alvini per rimanere a Perugia

Il terzino si è recato presso la clinica internazionale Carlos Moreno per curare i piccoli acciacchi di una stagione dispendiosa e prepararsi per Norcia

Di lasciare Perugia non se ne parla. Questa l’intenzione di Aleandro Rosi che si prepara a stupire Alvini nel ritiro estivo. La scorsa stagione ha perso la fascia da capitano ed è stato messo fuori rosa per motivi comportamentali, stando a quanto dichiarato pubblicamente dalla società. Nel mercato invernale avrebbe anche potuto lasciare l’Umbria ma è rimasto e ha lavorato duramente. Caserta lo ha difeso e lo ha aspettato, lo ha reinserito e ha ottenuto da lui gol importanti nella cavalcata vincente. Ora però con il tecnico ex Reggiana la musica può essere diversa. Alvini per il suo 3-4-1-2 gradisce propulsori di fascia con caratteristiche spiccatamente offensive e Rosi, se dovesse essere nel progetto del nuovo allenatore, probabilmente rientrerebbe nel pacchetto dei centrali.

Intanto l’ex capitano continua a curare meticolosamente, come fatto nel corso della stagione, la sua forma fisica. Si è recato a Siviglia alla clinica internazionale Carlos Moreno. Niente di preoccupante, la sua condizione è ottimale e Rosi si è rivolto allo specialista, che cura anche giocatori del calibro di Duvan Zapata e Sturaro, solo per curare gli acciacchi classici al termine di una stagione dispendiosa come quella che ha riportato il Grifo in B. Il terzino non lascia nulla al caso e vuole arrivare al 100% al ritiro di Norcia così da giocarsi tutte le sue carte, forte anche dei due anni di contratto che lo legano al Grifo. Lui, che ha ricucito il rapporto con la tifoseria come gli altri grifoni rimasti per cancellare la retrocessione, vuole rimanere. Quel bacio allo stemma di Ravenna avrà un sequel?

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

?????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

????

Daniele Vinciarelli
Daniele Vinciarelli
1 mese fa

Caro Aleandro. Se rimani a Perugia sarà un onore per noi avere un legionario romano come te!!!

Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."
Advertisement

Altro da News