Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Grifo, in un mese puoi cambiare tutto

Dai quotidiani locali: il calendario prevede per il Perugia di Castori sei partite prima della sosta invernale, con quattro scontri diretti da non fallire assolutamente

Sei partite dal 27 novembre al 26 dicembre, un mese esatto, per rosicchiare più punti possibile in chiave salvezza e poi permettere al Perugia di rinforzarsi grazie al mese di pausa e sul mercato di gennaio. Lo scrivono i quotidiani locali, Il Messaggero e La Nazione edizioni umbre, che ricordano come non sarà semplice, gli avversari sono tosti ma l’occasione è ghiotta anche perché il calendario propone una serie di scontri diretti contro avversarie che in questo momento si trovano invischiate nella lotta per non retrocedere e dunque assolutamente da non fallire, anche prevedendo un eventuale arrivo a pari punti alla fine del campionato.

A parte le due importanti e delicate sfide casalinghe contro le corazzate Genoa (il 27 novembre alle 15) e Cagliari (l’11 dicembre alle 12,30), la ricompattata banda di Castori dovrà affrontare il Cosenza del nuovo tecnico Viali (ex di turno) a domicilio il 4 dicembre (ore 15), la pericolosa Spal di De Rossi (l’8 dicembre ancora alle 15 ma stavolta al ‘Curi’), il Venezia di Vanoli di nuovo tra le mura amiche il 19 dicembre (ore 15) e infine il Benevento dell’altro ex campione del mondo Cannavaro al ‘Vigorito’ nel giorno di Santo Stefano (sempre alle 15).

Il Cosenza ha tenuto sin qui un cammino altalenante, la Spal con De Rossi sembra rinata mentre Venezia e Benevento hanno sinora enormemente deluso. Queste le partite che potrebbero aiutare i grifoni a ribaltare l’attuale classifica prima della fine dell’anno e del giro di boa del campionato, oltre che riassestare la situazione relativa agli scontri diretti, deficitaria a causa dei ko contro possibili antagoniste come Palermo, Pisa, Como e Cittadella.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Arriva la settimana degli acquisti: cosa serve al Perugia?

Ultimo commento: "Qualcuno lontano da Perugia"

Grifo, il Pagellone di fine anno: che voto a Lisi?

Ultimo commento: "scusate l intrusione ma non si puo sentire che lisi non e un giocatore io sono di pisa e vi posso garantire che da noi a fatto la differenza forse..."

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da Approfondimenti