Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Grifo, cronistoria di una disfatta. Episodio 2: ‘Baldini, la serie A e la famiglia’

L’ex tecnico del Palermo arriva in Umbria con grande entusiasmo e annuncia di voler portare la squadra alla promozione

Un giorno dopo l’ufficialità dell’esonero di Fabrizio Castori (QUI L’EPISODIO NUMERO 1) arriva quella dell’approdo sulla panchina biancorossa di Silvio Baldini. L’ex tecnico del Palermo arriva a Pian di Massiano con grande entusiasmo: ‘Ho subito accettato – dice durante la conferenza stampa di presentazione – pur prendendo un ingaggio che è la metà di Palermo. La cosa più bella è il sogno del presidente di portare il Perugia in serie A. Non vuol dire che lo prometto, ma che farò di tutto per vincere e realizzarlo’.

Dopo la sosta ecco la prima uscita del nuovo Perugia di Baldini che però è tutt’altro che positiva: al ‘Curi’ il Pisa (che allora era ultimo in classifica con appena 2 punti) vince 3-1 e condanna il Grifo alla quinta sconfitta in 7 giornate di campionato. I biancorossi scivolano così al penultimo posto ma Baldini si dice fiducioso nel post gara: ‘Io credo ancora nel sogno’.

Un sogno che comincia a scolorirsi il 9 ottobre quando il Grifo cambia modulo (passando al 4231) ma perde ancora: questa volta contro il fanalino di coda Como allo stadio ‘Sinigaglia’ (1-0, gol di Arrigoni). Dopo la sesta sconfitta stagionale il fanalino di coda diventa proprio il Perugia ma Baldini rilancia: ‘Una situazione del genere mi è capitata tante volte, capita anche alle grandi squadra. Continuo per la mia strada anche se siamo in fondo alla classifica’.

Sette giorni dopo allo stadio ‘Curi’ arriva la neopromossa Sudtirol che dopo soli 13 minuti di gioco si porta in vantaggio con Mazzocchi. Nella ripresa Baldini butta nella mischia Melchiorri e il Cigno di Treia al 50esimo trova il gol del pareggio. Quando sembra materializzarsi il primo risultato utile della nuova gestione, al minuto 86 arriva il gol dell’ex biancorosso Carretta che gela il ‘Curi’ e regala il successo agli altoatesini. Settima sconfitta in 9 partite e Perugia sempre più ultimo in classifica. Ma è in sala stampa che va in scena uno dei momenti clou di questo film: Baldini si dimette. ‘Questa squadra non è una famiglia – dice – ero convinto di essere la persona giusta per il Perugia, ma non è stato così’. Il 19 ottobre il Perugia richiama Castori e con il suo ritorno inizia l’episodio numero 3…

EPISODIO NUMERO 3 IN USCITA MERCOLEDÌ 31 MAGGIO

Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Da Il Messaggero: i numeri confortano Formisano nella scelta di un atteggiamento più offensivo, con...
Dai quotidiani locali - Il 3-5-2 e l'atteggiamento sparagnino dall'inizio non pagano, da ora in...
baldini formisano
Entrambi i tecnici hanno collezionato 18 panchine a testa: 1,6 punti di media per Baldini,...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

Altre notizie