Resta in contatto

News

La Primavera ribalta il Cosenza e conquista la prima vittoria in campionato

perugia-giovanni-pagliari

Biancorossi in svantaggio in avvio, ma la reazione è veemente. Sul 3-3 ci pensa Metelli a portare il primo sorriso a Giovanni Pagliari

Il Perugia di Pagliari ha ingranato la marcia giusta. E dopo il successo in Coppa Italia, la Primavera biancorossa trova la prima vittoria anche in campionato. Una sfida emozionante, ricca di gol e di capovolgimenti di fronte quella disputata ieri all’antistadio  Curi contro con il Cosenza, con i biancorossi che si impongono per  4-3.

Il Perugia va sotto, ma reagisce con grande carattere. A sbloccare il risultato sono gli ospiti grazie al gol di Nicoletti, ma il pareggio del Grifo non tarda ad arrivare grazie a Ndir che supera l’estremo difensore della formazione calabrese per l’1-1 sfruttando una mischia in area. I biancorossi non si fermano e al 24’ Settimi ribalta il risultato per il momentaneo 2-1. A replicare al compagno di squadra ci pensa Ranocchia nei minuti di recupero del primo tempo grazie ad un potente tiro di destro sugli sviluppi di un calcio d’angolo portando la formazione di Pagliari sul risultato di 3-1.

Nella ripresa il Cosenza torna in campo con due forze fresche: al 6’ Nicoletti accorcia le distanze firmando la doppietta personale e al 27’ ancora Cosenza con Sueva che pareggia i conti. La partita non è finita soprattutto per i Grifoncelli che non mollano e continuano a spingere forte. La loro determinazione viene premiata al 43’ quando Metelli sullo sviluppo di un contropiede trafigge il portiere avversario con un tiro di destro angolato portando il risultato sul definito 4-3.

PERUGIA: Bocci, Laborie, Martinelli, Ranocchia, Pietrangeli, Ndir, Vagnoni (23’ st Santini), Settimi (37’ st Cavaliere), Barbarossa A., Barbarossa F. (23’ st Metelli), Trawally (10’ st Bagnolo). A disposizione: Guerri, Giordano, Stramaccioni, Righetti, Venturi, Battistelli, Corsi. Allenatore: G. Pagliari.

COSENZA: Quintero, Salines, Amendola, Paglia, Larosa, De Rose, Azzinnari (1’ st Giorgiò), Caiazzo (1’ st Militano), Nicoletti (19’ st Misuri), Peguiron (42’ st Abate), Sueva. A disposizione: Sordini, Santangelo, Parisi, Iudicelli, Di Salvo, Moretti, Sernia, Pirone. Allenatore: S. De  Angelis.

ARBITRO: Marco Rossetti della sezione di Ancona (Montanari-Teodori).

RETI: 11’ pt Nicoletti (C), 17’ pt Ndir (P), 24’ pt Settimi (P), 46’ pt Ranocchia (P), 6’ st Nicoletti (C), 27’ st Sueva (C), 43’ st Metelli (P)

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Arriva la settimana degli acquisti: cosa serve al Perugia?

Ultimo commento: "Annoscorso la squadra mi dava affidamento soprattutto per in trasferta cosa che questAnno la vedi come una una squadretta da salvezzavsebza ambizione..."

Grifo, il Pagellone di fine anno: che voto a Lisi?

Ultimo commento: "Ma tu che partita hai visto? Ma per piacere Lisi rimandatelo con i dilettanti, Elia è un vero calciatore!!!!"

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da News