Resta in contatto

Approfondimenti

Perugia: “Preferisco un buon campo a un colpo di mercato”

Alessandro Nesta chiede uno sforzo immediato al presidente Santopadre per risolvere la precaria condizione dei terreni in cui si allenano i grifoni.

“Chi lavora sui campi è bravissimo ma è il fondo che non drena più, c’è fango. È difficilissimo allenarsi in questa condizione”. Nesta, nella conferenza stampa della vigilia del match a Cittadella (“voglio una sgassata”), ha fatto un appello pubblico perché venga risolta l’annosa problematica dei terreni di gioco a Pian di Massiano. Un problema che si ripresenta con dolorosa costanza, da diversi anni, con l’arrivo del periodo delle piogge.

Il Curi lo scorso campionato ha chiuso nella coda alla classifica dei campi di gioco della Serie B e anche la condizione del centrale dell’Antistadio preoccupa da settimane lo staff tecnico di Nesta. L’allenamento del venerdì è stato spostato a Prepo e il messaggio odierno è “rumoroso”. Il terreno di allenamento viene prima del mercato. “Preferisco il campo a un giocatore in più – ha detto Nesta senza esitazioni – perché secondo me ti leva tanto. E soprattutto ci giochiamo tutti i giorni e stare in queste condizioni fino a marzo aprile non è possibile. È un problema che va risolto prima possibile”.

C’è una premessa. “Siamo convinti di ciò che facciamo, sono contento di tutto quello ho, della società e dei ragazzi. Non ho mai avvertito la paura di perdere, in ogni campo andiamo per vincere e questa è la grande sensazione che mi trasmettono i ragazzi. Però si può sempre migliorare qualcosa. E il campo è una cosa molto importante”.

Nesta chiede dunque una svolta anche se in mezzo alla stagione sembra dura trovare la ricetta giusta. “Ma bisogna farlo. Punto. Stiamo ragionando con la società”. In definitiva. “Se mi chiedete che difficoltà abbiamo? L’unico problema fondamentale da risolvere è il campo”.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] “Il Cittadella è una grande squadra – dice Alessandro Nesta in conferenza stampa – hanno distanze da serie A e questo consente loro di correre meno. Complimenti a chi lo allena e complimenti alla società anche per il campo“. Riferimento alla polemica nata a Perugia sul fondo di gara dei campi di allenamento? […]

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Mister, mi convinci!

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti