Resta in contatto

Calciomercato

Perugia e Rosi: c’è il sì, la firma non ancora

È ormai diventata una vera e propria telenovela di mercato l’ingaggio, da parte del Perugia, del terzino destro svincolato. Non si dovrebbe andare oltre la giornata di domenica.

“Non vedo l’ora finisca il mercato”, ha ripetuto più volte Alessandro Nesta nel mese di gennaio. Le trattative aperte sono un’azione di disturbo per il lavoro degli allenatori, ma in casa Perugia non si è chiuso tutto con il gong sulla sessione invernale. Si va avanti, infatti, con la telenovela Aleandro Rosi.

Gli uomini mercato del Grifo sono tornati dalla missione milanese senza il terzino sinistro, primo casella che aveva assoluta necessità di essere coperta. Sfumati Cacciatore e Martella, per andare almeno a puntellare il pacchetto difensivo il Perugia ha riparto il discorso con Rosi, terzino destro ma comunque rinforzo di spessore viste le 250 presenze in A in carriera. Il tira e molla dell’ex Roma e Genoa, svincolato da inizio stagione, va avanti da mesi.

Nella serata di ieri il Perugia ha strappato un altro “sì” al giocatore e quindi tutto fa pensare alla imminente fumata bianca. Non c’è però ancora la firma e per formalizzare l’accordo, visto che Rosi è svincolato, l’ultima scadenza è il 28 febbraio. Ma il club del presidente Santopadre avrebbe fissato la giornata di domenica come data ultima per la firma.

Considerati i precedenti con il calciatore, (oltre a quanto successo con Cacciatore), fino a quando non arriverà il nero su bianco non possono esserci certezze. Se poi tutto dovesse andare a buon fine, si aprirebbe l’incognita legata alla condizione di Rosi  che non scende in campo dal maggio 2018.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] è escluso possa esserci qualche novità anche sul fronte Aleandro Rosi, il primo nome a saltar fuori, quando eravamo ancora a novembre ed ora, tre mesi dopo, l’ultimo ancora rimasto in […]

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Rosi già me stufato

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Chiappa la vacca pi cojoni!! Ce godo perchè cosi forse se svegliano prima a prendere i giocatori quando era ora, vuoi fare tutto l’ultimo minuto benissimo ma senza soldi non arriva nè uno ne l’altro

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

È proprio na telenovela…avete scritto bene!!

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da Calciomercato