Resta in contatto

BiancoRosso - Il Personaggio

Verre parla da leader: “Il mio Perugia diventerà da Serie A”

Il fantasista del Grifo è stato protagonista di uno speciale di Dazn ed ha analizzato la stagione biancorossa. “Decisiva per me l’intuizione di Nesta”.

Questo Grifo farà l’ultimo passo per diventare grande. Ne è sicuro il leader, Valerio Verre. Con il 5 sulla maglia, il fantasista biancorosso ha illuminato la stagione del Perugia. Come? “Il mister (Nesta, ndr), spostandomi più avanti, ha avuto l’intuizione cambiandomi ruolo e, soprattutto, cambiando il mio modo di giocare”.

VV5 è il protagonista di uno speciale di Dazn, la piattaforma che trasmette la Serie B, e fa il quadro della sua seconda vita perugina. “Ero venuto per fare il play, poi la mezzala e ora il trequartista. Ogni ruolo è diverso – ha spiegato Verre – ma ho trovato benefici nell’attaccare anche se spalle alla porta. Trovando la posizione giusta mi diverto”.

E ancora. “Fare il play è più difficile perché si toccano tanti palloni ma con un errore si fanno ripartire gli avversari. Invece sulla trequarti si tenta l’ultimo passaggio e il mister mi ha fatto capire che il mio ruolo preferito è proprio questo”.

Verre è ancora un talento non totalmente espresso in tutto il potenziale. “Sono consapevole che ero una promessa e che dalla primavera avrei dovuto fare subito il grande salto. Non l’ho fatto, ho arrancato ma non ho rimpianti perché ho fiducia in me stesso e ci arriverò. Il mio ricordo più bello è la notte della finale play off a Pescara, il gol contro il Trapani mi rimarrà dentro tutta la vita”.

Al Grifo è tornato un Valerio più maturo, con due promozioni alle spalle e qualche delusione da cancellare. “Non ho rimpianti – ha ribadito -, ho scelto Perugia e se è un passo indietro di categoria è per farne due in avanti e riprendere la Serie A”.

La squadra di Nesta è ancora incompiuta, proprio come VV5. “Ancora non siamo da promozione, il Perugia è forte e giovane ma ci manca continuità per fare il grande passo. Abbiamo 3 mesi per ultima volata, siccome c’è la qualità sono sicuro che ce la faremo”.

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Grifo, Vido compie 22 anni: "Con il pallone 7 giorni su 7" - Calcio Grifo Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
trackback

[…] raccontato ai microfoni di Dazn, che ha realizzato un ciclo di interviste “perugine” (qui Verre) e fatto sfidare i grifoni con il pallone da […]

Advertisement

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ricordo a Siena in una delle prime partite della sua era eravamo fuori dallo stadio quando due o tre tifosi lo videro e gli dissero se li aiutava ad..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "io abitavo a Elce in via Torelli e Cecca era mio vicino di casa. ricordo un uomo vero in campo e fuori sempre rispettoso e disponibile un calcio d'..."

Il Perugia e la sua storia: la leggenda del ‘Sor Guido’ Mazzetti

Ultimo commento: "Un grande allenatore, un grandissimo uomo !"

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Rappresenta il più grande PG di tt i tempi, nn solo x l'aspetto tecnico,ma x ciò che significò sotto l aspetto sociale caratterizzato da grande..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da BiancoRosso - Il Personaggio