Resta in contatto

Approfondimenti

Grifo: il Benevento apre una cinquina di scontri diretti

Da qui al primo maggio si decide la stagione del Perugia. Il calendario biancorosso presenta, in serie, tutte avversarie in lotta per un posto al sole.

“Dobbiamo vincere contro una formazione che sta sopra di noi in classifica per la svolta”. Questo il mantra delle ultime settimane di Alessandro Nesta. Battere le migliori vale di più, lo sa bene l’allenatore del Perugia.

E il Grifo deve cogliere l’attimo. Un attimo lungo 26 giorni. Un percorso fatto di cinque partite. Cinque scontro diretti. I 15 punti in palio sono tantissimi, perché c’è la possibilità di rosicchiarne molti alle avversarie.

Si apre con il match delle ore 18 contro il Benevento (segui la diretta con CalcioGrifo), il primo della cinquina decisiva. La squadra dell’ex Bucchi è sesta con 47 punti, a più 3 sul Perugia che è settimo (le statistiche pre match).

Sabato prossimo il Grifo è poi di scena a Pescara, la quinta forza del campionato con 48 punti (ma deve ancora riposare). Il 22 aprile arriva al Curi il lanciatissimo Lecce di Liverani che, dalla seconda piazza (54 punti), vede la Serie A.  Il 27 aprile la trasferta in casa dello Spezia, ottava a un solo punto dal Perugia. Il primo maggio c’è il match casalingo con il Cittadella, attualmente la prima esclusa dai playoff con 42 punti.

La stagione regolare dei grifoni si chiude infine con due impegni sulla carta più abbordabili, contro Foggia e Cremonese. Da oggi l’imperativo degli uomini di Nesta è sparare tutte le cartucce per portare a maggio il Grifo ad alta quota.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti