Resta in contatto

News

Perugia, con il Lecce settimo ko in casa: è record

Una sconfitta a suo modo storica, quella contro i salentini, perché rende questa stagione la peggiore dal punto di vista dello score casalingo dei biancorossi nell’era moderna: anche nelle stagioni più brutte il Curi era sempre stato un fortino difficilmente espugnabile

Quella di Pasquetta contro il Lecce è stata la settima sconfitta stagionale in casa. Una sconfitta a suo modo storica, non solo perché è arrivata oltre 70 anni dopo la precedente ma perché nemmeno il peggior Perugia aveva mai perso così tante volte fra le mura amiche.

Lo score peggiore in casa era quello di sei sconfitte, arrivato la scorsa stagione (col Grifo guidato prima da Giunti poi Breda), in quello che sembrava un campionato a suo modo unico, eguagliando un precedente record del 2007/2008 (serie C; allenatori Cuccureddu e Matrecano). E invece quest’anno si è riusciti a far peggio, con ben sette ko in casa.

Curiosità: anche in questa stagione, come nel 2007/2008, lo score casalingo è peggiorato vistosamente nel girone di ritorno. In quel caso arrivarono cinque sconfitte casalinghe consecutive. Quest’anno 5 sconfitte nelle prime sei in casa. Un trend sicuramente non lusinghiero.

In quella stagione, nonostante tutto, il Grifo arrivò ai playoff, ma fu eliminato (dall’Ancona). La speranza è che stavolta possa arrivare la qualificazione ma con esito diverso.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] e 6 ko nel girone di ritorno ha portato lo score a 7 sconfitte interne (più 8 successi e un pari), record negativo in casa […]

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mah, ancora col sistema, secondo me s'è fatto fuori da solo, si è voluto fare fuori...."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Con Galeone il calcio era uno spettacolo. Si poteva vincere o perdere ma il gioco era divertente senza troppi tecnicismi. Un po' come il calcio di..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Grande personalità, maestro di vita, semplicità da vendere .unico"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News