Resta in contatto

Approfondimenti

Perugia: a La Spezia il… Picco negativo della storia recente

Domani va in scena il settimo confronto fra le due squadre in terra ligure e i precedenti sono da disastro sportivo per i colori biancorossi, fino alla dura contestazione dei tifosi dopo il match della scorsa stagione.

Il Grifo a La Spezia è sempre colato… a Picco. Lo stadio della formazione ligure è un vero tabù. Non solo il Perugia non ha mai vinto, ma ha riportato appena un punto e, nella storia recente, ha sempre sbattuto la testa.

La sfida è nata negli anni 60′, nel campionato di Serie C. Nel primo confronto hanno vinto i padroni di casa 3-2, poi il Perugia è riuscito a strappare uno 0-0 nella stagione 1966-67. È l’unico punto conquistato dai grifoni a La Spezia.

La partita è tornata “di moda” nella storia recente e Perugia e Spezia sono, per numeri di punti conquistati in cadetteria, le regine della Serie B. Ma il Grifo del presidente Santopadre al Picco ha rimediato solo brutte figure e sconfitte: 2-0 (2014-15), 1-0 (2015-16), 2-1 (2016-17) e il disastroso 4-2 dello scorso campionato a cui fece seguito la dura contestazione dei tifosi biancorossi ai grifoni di rientro dalla trasferta.

Domani in Liguria va in scena il settimo confronto fra Spezia e Perugia. È uno scontro verità in chiave play off, perché le formazioni sono separate da appena un punto in classifica. Ed è l’occasione, per il Grifo, di spezzare il filo ultra negativo della storia del match in terra ligure.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti