Resta in contatto

Calciomercato

Grifomercato, in mezzo ora Deiola diventa la prima scelta

Con Gustafson e Benali che sembrano lontani e Scozzarella che non rientra nei piani, è la mezzala del Cagliari a passare in pole position per il centrocampo. In attacco si decide invece tra un bomber (Falcinelli) e un trequartista (Ciciretti). Tutto dipenderà dalla risposta di Dieguito….

Passano i giorni e si avvicina il termine ultimo del calciomercato, insieme a quello anche il momento in cui dovranno arrivare importantissime risposte sulle operazioni in entrata del Perugia. La società biancorossa cerca due elementi importanti, che potrebbero diventare tre o quattro se si dovessero rendere necessari anche un paio di operazioni di contorno in base alle eventuali cessioni.

Ma a tenere banco sono soprattutto le operazioni relative al centrocampista che dovrà dare forza fisica, spessore ed esperienza al reparto così come alla scelta che la società è decisa a fare tra un importante  trequartista e un altrettanto importante attaccante per il reparto offensivo. Il passaggio al 4-3-1-2 delle ultime partite e soprattutto la trattativa con il Bologna per Diego Falcinelli lasciano intendere che sia quella del possibile arrivo di un nuovo bomber l’opzione principale, in alternativa – dovesse saltare per qualche motivo il clamoroso ritorno dell’attaccante marscianese – il Perugia potrebbe chiudere con il Napoli la trattativa per un altro giocatore eccellente (ma un trequartista) come Amato Ciciretti.

Quanto al centrocampo, l’obiettivo principale era l’anglo-libico Ahmad Benali, elemento capace di muoversi sia da play che da mezzala oppure anche sulla trequarti, ma tutto lascia presupporre che negli ultimi giorni del mercato il Crotone continuerà a fare muro contro una possibile cessione. Ecco perché in questo momento, con lo svedese Samuel Gustafson vicino alla Cremonese (dove comunque non è ancora approdato ufficialmente) il primo obiettivo per il centrocampo diventa automaticamente Alessandro Deiola del Cagliari. Le trattative per una possibile permanenza in serie A della mezzala sarda non hanno ancora trovato esito positivo – quella con il Brescia sarebbe addirittura sfumata – e insomma, il Perugia potrebbe davvero sperare di mettere le mani su un elemento che sarebbe un autentico lusso per la categoria. Perde invece terreno Matteo Scozzarella del Parma, elemento stimato da Roberto Goretti ma che non sembra avere le caratteristiche fisiche che il Perugia richiede.

Operazioni di contorno, si diceva, potrebbero riguardare invece la difesa nel caso di una partenza di Matej Rodin (probabilmente al suo posto arriverebbe un giovane come quarto  centrale) e magari anche la trequarti. Dove però l’altro svedese in ballo, il giovane Svante Ingelsson dell’Udinese sarebbe vicinissimo al Pescara.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ti ho voluto bene e ti ho odiato mi hai fatto piangere di gioia e di rabbia, avrei voluto abbracciarti un giorno e picchiarti il giorno dopo... La..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da Calciomercato