Resta in contatto

Amarcord

Salernitana-Perugia, rivalità fin dagli anni Quaranta

Dalla sassata ricevuta da Lazzarini al contestato gol di Rocco Pagano nel 1994.

La rivalità fra Salernitana e Perugia è storia nota, che affonda le radici fin agli albori del calcio professionistico italiano.

C’era stato un piccolo riavvicinamento più di recente, rotto il 31 marzo 1994 quando (si giocava una gara di Coppa Italia)  sul punteggio di 1-0 (gol di Roberto Breda, doppio ex) l’arbitro De Santis fischiò fallo fuori area al portiere granata Genovese e fu accerchiato dai campani mentre il Perugia mandava in porta Rocco Pagano, senza avversari. L’arbitro – ricorda Il Messaggero – convalidò l’1-1 e da bordo campo sbucarono tifosi con le transenne in mano: putiferio, invasione di campo, inseguimenti ai giocatori e rottura definitiva tra i tifosi. L’anno dopo ci furono scontri fuori dal Curi fra le tifoserie e sono in molti a ricordare le reciproche coreografie di scherno nella sfida al Curi del ’97.

Le cronache narrano di un primo, clamoroso ribaltone che ci fu nella stagione nella serie C ’46-47, girone centro-meridionale, quando l’ex centravanti della Salernitana, il mantovano Andrea Lazzarini (al centro nella foto), segnò con la maglia del Perugia il gol del primo storico pareggio ottenuto dai grifoni in Campania (1-1).

Pare che quel giorno Lazzarini, che nella Salernitana anni prima aveva fatto valanghe di gol, fosse stato invitato a pranzo dai suoi vecchi tifosi prima della partita in un’atmosfera di grande convivialità. Poi però scese in campo, segnò e in seguito al suo gol scoppiarono disordini e tafferugli. Lazzarini ricevette addirittura una sassata in testa. Le indagini successive dimostrarono che a tirarla era stato il tifoso che lo aveva invitato a casa sua…

Si ringrazia, per questo simpatico precedente, lo storico del Perugia Giordano Martucci.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ricordo a Siena in una delle prime partite della sua era eravamo fuori dallo stadio quando due o tre tifosi lo videro e gli dissero se li aiutava ad..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "io abitavo a Elce in via Torelli e Cecca era mio vicino di casa. ricordo un uomo vero in campo e fuori sempre rispettoso e disponibile un calcio d'..."

Il Perugia e la sua storia: la leggenda del ‘Sor Guido’ Mazzetti

Ultimo commento: "Un grande allenatore, un grandissimo uomo !"

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Rappresenta il più grande PG di tt i tempi, nn solo x l'aspetto tecnico,ma x ciò che significò sotto l aspetto sociale caratterizzato da grande..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Amarcord