Resta in contatto

News

Verre si gode il momento magico: “Merito anche di Nesta a Perugia”

Dopo il primo gol in serie A, l’ex trequartista biancorosso approfondisce i motivi del suo cambiamento nel modo di stare in campo, non dimenticandosi della squadra dove si è consacrato.

Dopo il rigore segnato a San Siro contro l’Inter, Valerio Verre parla del suo momento magico e del cambio di ruolo, da centrocampista a trequartista.

Il rigore con tutti contro

Il primo gol in Serie A a San Siro non me lo scorderò mai – dice Verre a Sky Sport – davanti a 60mila spettatori che fischiavano, con un pararigori come Handanovic, la scelta di tirarlo centrale credo sia stata la più giusta. È andata bene, peccato per la sconfitta, ma andiamo avanti”.

Il ruolo? Merito di Nesta

Nesta mi ha inventato in questo ruolo che non avevo mai ricoperto in passato. Ho sempre fatto la mezzala o il play davanti alla difesa. Nesta ha avuto questa intuizione che mi ha portato a fare 12 gol e buone prestazioni a Perugia: quindi lo ringrazio“.

In serie A mi ero affacciato con il Pescara e la Sampdoria ma ho fatto sempre un po’ di fatica. Quest’anno mi trovo a mio agio in questo ruolo e spero di continuare così. Il trequartista dev’essere veloce di pensiero e bravo a trovare le linee giuste di passaggio tra la difesa e il centrocampo avversario. Vieni sempre marcato a uomo e devi quindi essere più veloce sia di testa che di piede. A me piace perché mi trovo più vicino alla porta per fare assist e gol. Ora ne ho fatto uno, ma ho preso due pali e spero di segnarne altri”.

Il testo dell’intervista è tratto da Calcio Hellas.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Come non fidarsi del tuo esimio parere. Pare che una volta a casa abbia chiamato i figli e abbia detto loro: studiate, impegnatevi, sacrificatevi e..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "io abitavo a Elce in via Torelli e Cecca era mio vicino di casa. ricordo un uomo vero in campo e fuori sempre rispettoso e disponibile un calcio d'..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News