Resta in contatto

News

Oddo: “Perugia immaturo, quando si creano false speranze…”

L’allenatore del Grifo si lecca le ferite dopo il ko (0-3) in casa del Pordenone. Per il tecnico biancorosso le parole di Goretti di inizio settimana hanno lasciato il segno: “Ci siamo squagliati”.

Il Pordenone vola, il Perugia è apertamente in crisi. Ecco la sintesi della tredicesima giornata giocata alla Dacia Arena e vinta 3-0 dai ramarri. Un ko che, in casa biancorossa, chiude una settimana aperta dall’uscita allo scoperto del dt Goretti con quel “senza promozione in A sarebbe un fallimento”.

“Ognuno ha il suo punto di vista – ha detto Oddo in conferenza stampa dopo il ko contro il Pordenone -, evidentemente questa non è una squadra matura che può sopportare certi pesi. Bisogna essere onesti, certamente credo alla Serie A ma allo stesso tempo dico che ci sono tante altre squadre superiori. Il gap si può colmare con il lavoro, però creare false aspettative diventa pericoloso. Siamo la squadra più giovane del torneo, se poi manca uno come Angella che per la presenza è un riferimento, tutto è più difficile. Il passo più grande dobbiamo farlo di squadra, ci vogliono i singoli che fanno crescere il gruppo”.

La prestazione contro il Pordenone fa emergere un Oddo molto amareggiato. “Dobbiamo dare di più, fare di più, mettere più in campo. Quello che mi dispiace è la diversità di atteggiamento e di approccio tra primo e secondo tempo. Nella ripresa si respirava l’aria del gol da 7 minuti e noi in quei momenti manchiamo. Sono i giocatori che devono rendersi conto che devono compattarsi, invece ci scolliamo. E poi non c’è stata reazione, dopo il vantaggio del Pordenone ci siamo squagliati. I cambi? Li stavo preparando perché si annusava il gol, ma non ho fatto in tempo”.

19 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
19 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Con la rosa che ha a disposizione, di chi può essere la colpa se non dell’allenatore? Nesta, Oddo, grossi nomi, nessuna esperienza… ma pensare, per il futuro, a gente diversa, meno belloccia ma più concreta e d’esperienza come Venturato, etc no?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Se VOGLIAMO TORNARE IN SERIE A…. PRENDIAMO SUBTO SERSE COSMI. ODDO È SOLO UNA FICHETTA

Danielino
Danielino
1 anno fa

Oddo sei sempre pronto a prendertela con i dirigenti(come conte) ma perché hai fatto giocare un fantasma come Fernandez e non bonaiuto? Sei sempre troppo arrogante. Viva breda!!!

giuliano
giuliano
1 anno fa

Parto dall’attualità. Il Grifo non gioca. Potrei aggiungere…bene…. Ma non è questo il problema, giocare bene o non giocare bene. Il problema è:GIOCARE. Ed il Grifo da un mese e mezzo non lo fa più. Giocatori che non sanno se andare o restare,favorire scambi corti o partire per far allungare gli avversari. Per non parlare poi delle “distrazioni”. 9 volte su 10 è da lì che abbiamo preso gol (vedi Balic ieri, ma potrei citarne altri di casi…). E poi: al primo gol ci squagliamo come il gelato. Pochi “nervi”? Poca capacità di reazione? Remissività? Sconforto? Un po’ di tutto… Leggi il resto »

Ulisse
Ulisse
1 anno fa

Film visti e rivisti ormai già da tempo, Ma di cosa parliamo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Penosi mi vergogno per questo branco di incapaci… la colpa è di chi vi fa indossare questa gloriosa maglia, che voi insultate….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Stiamo perdendo tempo e classifica
Oddo come Nesta applicano schemi che solo il Barcellona poteva fare
VIA ODDO

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

C’è una evidente scollatura tra società e tecnico…che non porta certo lontano. La società ha con sforzo notevole portato Falcinelli ambito da mezza serie B, tenuto Dragomir e Falzerano che avevano mercato, Carraro nazionale U21 titolare, Gyomber, Melchiorri, Rosi, ha fatto due bei colpi come Vicario, Iemmello ha preso un terzino sinistro mancato negli ultimi anni…..la squadra non è come quella di anno scorso Mister, la Società ha fatto il massimo…ma se la squadra non gioca…sicuro che Lei stia facendo bene il suo lavoro?

Valter
Valter
1 anno fa

La società dovrebbe prendere i giocatori e metterli difronte alle loro evidenti responsabilità e a gennaio togliere le mele marce che non si addicono hai programmi del al Perugia calcio

Valter
Valter
1 anno fa

Goretti dovrebbe contare fino a 10 prima di parlare facile andare a fare la spesa e pretendere il pranzo con ingredienti di 3 scelta è facile fare le chiacchiere sarebbe bene prendere di petto i giocatori sono loro i principali indiziati altro che Mister Oddo

Balducci Loris
Balducci Loris
1 anno fa

Il gioco del calcio! Ma quale? Nulla solo un po’ di corsetta e poi? Vicario ok Rosi più o meno, poi? Saranno anche giovani, ma i giovani non dovrebbero darsi da fare? Ma… Sono bravi, o sono schiappe? Non ho più parole.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Oddo in confusione totale dopo 14 partite sta squadra non ha un identità o sbaglio!!! ?

Marco Tinarelli
Marco Tinarelli
1 anno fa

Ma non capisci che manca gioco, corsa, grinta, mentalità… cioè TUTTO ??? Ma di cosa parli Oddo ? Di cosa parli???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

mandimolo a casa che adesso sta esagerando il bulletto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Parli troppo…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Beve meno o cambia pusher

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non è mai colpa sua? Ancora insisti? Io lo rimandavo a casa stasera

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Partita inguardabile penosi proprio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Oddo….le partite se vincono a centrocampo…capito??

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News