Resta in contatto

News

Perugia, Santopadre ringrazia Oddo ma poi…

I saluti, i ringraziamenti, ma anche una durissima reprimenda in cui – di fatto – ha chiarito uno dei motivi dell’allontanamento del tecnico: la replica a Goretti sul concetto di “fallimento”

Nel corso della conferenza stampa di presentazione di Serse Cosmi, sia il neo allenatore del Perugia, all’inizio, sia il presidente Massimiliano Santopadre, hanno ringraziato Massimo Oddo. Ma poi, sollecitato sugli obiettivi stagionali, il numero uno biancorosso è entrato nel dettaglio di ciò che non gli è piaciuto dell’ex allenatore.

Il video della conferenza

In qualsiasi gruppo di lavoro, così come in una famiglia, c’è una scala gerarchica che va rispettata – ha detto il presidente – a prescindere da quello che uno possa pensare. Nel Perugia ci sono: presidente, dirigenti, allenatori, giocatori, fino ad arrivare al magazzinieri“.

Roberto Goretti è il responsabile dell’area tecnica. Che cosa significa questo? Che quello che decide Roberto Goretti, dal punto di vista tecnico, va anche al di sopra del presidente perché è il suo ambito. Si può anche non essere d’accordo, ma se io gli ho dato un ruolo devo rispettarlo. E come lo faccio io lo devono fare tutti, soprattutto l’allenatore“.

Santopadre si riferisce all’intervista di Goretti in cui parlò di “fallimento” in caso di mancata promozione (concetto peraltro poi chiarito in seguito) e alla successiva risposta di Oddo. Risposta, che, evidentemente, non è piaciuta al patron.

Presidente, direttore e allenatore devono essere un tutt’uno; non deve entrare niente e nessuno; quando non si rispettano le idee, gerarchicamente, c’è uno scollamento. E questo, per me, è intollerabile. Dopodiché, non è obbligatorio andare d’accordo con tutti, ma a quel punto si prendono le relative decisioni e si va via“.

Più chiaro di così…

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Ragazzi, con tutto il rispetto per voi ma... Il Gale è Pescara. Pescara è il Gale. Gale e Profeta, sostantivi coniati da noi.... In bocca al lupo..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "15 anni le prime sigarette in curva nord.. Tu segnavi in serie c... Sotto militare facevi vincere i gobbi la champions... Poi torni e per poco non ci..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Ero in curva nord quel giorno indimenticabile, avevo 15 anni, con papà e mamma, che non ci sono più, mio fratello, i miei zii. L'immagine di Antonio..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Grande allenatore mi ricordo un'amichevole con la ternana al primo campo intitolato al grande Renato Curi quello di Baschi (Tr) ma non..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News