Resta in contatto

News

Perugia, Cosmi punta su recuperi e mercato. E striglia Falasco: “Egoista”

L’allenatore biancorosso, deluso per il ko contro il Chievo, guarda comunque con fiducia al futuro. “Con i rientri più innesti di esperienza arriveranno anche i risultati”

L’analisi a tutto tondo di Serse Cosmi, ingoiato il boccone amaro della beffa in casa del Chievo, toccata tutti i temi più attuali dell’universo biancorosso. Il mercato, la gioventù della squadra e gli attesi rientri di infortunati e squalificati. Con una strigliata finale a Falasco, espulso dopo il fischio finale al Bentegodi per delle parole di troppo. “Anche se aveva delle cose da esternare, non lo può fare – ha detto l’allenatore del Perugia in conferenza stampa – perché non penalizza se stesso ma la squadra. E’una forma di egoismo che non accetto”.

Anche perché il Grifo è la squadra che ha collezionato più rossi diretti in stagione e ne sta pagando le conseguenze in termini di assenze. “Pensavo fosse tutto finito e invece queste reazioni sono sbagliatissime. Ci parlerò… Per lottare per certi obiettivi l’atteggiamento deve essere un altro”.

La gara

“C’è stato un eccesso di generosità“. Così Cosmi ha spiegato il gol incassato dai grifoni. “Siamo voluti andare a prenderli alti anche a fine partita e abbiamo concesso l’uno contro uno sugli esterni. Giocavamo con tanti ventenni e alla lunga è stato decisivo. Come l’ingresso di Ceter che ha aggiunto fisicità. Abbiamo giocato 70 minuti di ottimo calcio, con grande freddezza. Il Chievo provava a prenderci ma andava fuori tempo perché eravamo più lucidi. E’andata male ma non sono disperato, se giochiamo così possiamo tranquillamente recuperare quello che ingiustamente abbiamo lasciato qui”.

I rinforzi

Per Cosmi ora è fondamentale riordinare le idee e rimettere ogni tassello al proprio posto. “Sono importanti sia i recuperi che il mercato. Con Nicolussi e Kouan non utilizzabili in panchina, oltre ai ragazzini, oggi avevo due cambi, Capone e Balic, più la forzatura di Angella. Miglioreremo con qualche e giocatore di esperienza o con chi rientrerà da squalifiche e infortuni”.

 

6 Commenti

6
Lascia un commento

avatar
5 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
6 Comment authors
Isaac nnamdi Enebeli.Roberto CaciottoBrunoMIrkoGrifagno Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Isaac nnamdi Enebeli.
Ospite
Isaac nnamdi Enebeli.

Forza Grifo e solo l rinforzi centro campo così possiamo tranquillo, per migliorerà nostro obiettivo. Ma soprattutto andata poi mala ma non sono disperato bisogno lavorare di più Auguri buon lavoro Cosmi.

Roberto Caciotto
Ospite
Roberto Caciotto

Segna solo Iemmello è quello il vero problema!!!!!

MIrko
Ospite
MIrko

E’ dalla apertura del mercato che si parla di immediati rinforzi. La colpa della società è evidente, non si può andare a Chievo alla ripresa del campionato con una squadra più che decimata e così in emergenza con tutto il tempo avuto a disposizione per rinforzarla. Che aspettano i nostri giornalisti sportivo ad evidenziarlo? la prossima partita è decisiva se non vinci con il Livorno sei vicino a playout, altro che playoff. Santopadre e Goretti datevi una sveglia che è ora!!!!

Bruno
Ospite
Bruno

Vicino ai playou già ci siamo!!!

Grifagno
Ospite
Marco

Non si può riprendere il campionato dopo una lunga sosta con una rosa decimata da infortuni e squalifiche. Cosa si poteva fare di più con soli 13 uomini utilizzabili? Almeno uno o due rinforzi dovevano essere presi per consentire a Cosmi di potersi giocare qualche carta in più. Noi aspettiamo sempre le occasioni dell’ultimo minuto e le svendite … speriamo di non dover rimpiangere il punto, se non addirittura i tre possibili e alla portata di un Grifo un po’ più competitivo, al termine del campionato.

Michele
Ospite
Michele

Multe esemplari e cessione per chi rema contro al lavoro fatto dal resto della squadra.

Advertisement

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ricordo a Siena in una delle prime partite della sua era eravamo fuori dallo stadio quando due o tre tifosi lo videro e gli dissero se li aiutava ad..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "io abitavo a Elce in via Torelli e Cecca era mio vicino di casa. ricordo un uomo vero in campo e fuori sempre rispettoso e disponibile un calcio d'..."

Il Perugia e la sua storia: la leggenda del ‘Sor Guido’ Mazzetti

Ultimo commento: "Un grande allenatore, un grandissimo uomo !"

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Rappresenta il più grande PG di tt i tempi, nn solo x l'aspetto tecnico,ma x ciò che significò sotto l aspetto sociale caratterizzato da grande..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News