Resta in contatto

Pagelle

Le pagelle del Perugia: il gol nemico di Falcinelli

Anche il Benevento è passato al Curi (1-2), il Grifo è caduto sotto i colpi della capolista e non è bastato il gol di Melchiorri per fermare l’emorragia

Una prova sull’orlo della sufficienza per tutto il Grifo. Il Benevento di Inzaghi è un Re Mida della Serie B e trasforma in oro tutto ciò che tocca. Il Perugia si è dovuto inchinare perché, al contrario, non si scrolla di dosso la maledizione della sconfitta. Le pagelle di CalcioGrifo.

VICARIO 6 Stavolta niente straordinari, Caldirola e Insigne arrivano lì a due passi e non può nulla.
SGARBI 5.5 Buone cose alternate a qualche amnesia.
RAJKOVIC 6 Tieni in piedi la retroguardia, condizione in crescita.
FALASCO 5.5 Si fa attrarre dalla palla, lascia i compagni in inferiorità numerica e Insigne raddoppia (84’ BUONAIUTO sv Pochi minuti per cercare una zampata che non c’è).
MAZZOCCHI 5.5 Non ci sono grandi spazi per azionare il turbo. Si contano un paio di cross interessanti ma soprattutto la mancata diagonale difensiva sul secondo gol ospite.
FALZERANO 6 Finita la punizione, è aggressivo con le solite fiammate. Montipò gli toglie la palla dall’incrocio (76’) ma si perde anche una grande chance su un cross radente di Di Chiara (65’).
KONATE 5.5 Nel primo tempo gioca a nascondino al piccolo trotto. Più vivo dopo la pausa (70’ NICOLUSSI CAVIGLIA 6 Impatto di qualità con l’assist per Fede).
GRECO 6 Da mezzala manovriera è il vero uomo d’ordine che tiene compatta la squadra.
DI CHIARA 5.5 Tanti traversoni dalla trequarti sono un flop, diventa più tagliente quando sfonda.
IEMMELLO 5.5 Flirta con la porta avversaria sfiorando due volte il palo, manovra da regista avanzato e apre spazi. Non basta (65’ MELCHIORRI 6.5 Riparte dalla panchina nonostante sia l’unico grifone ad aver segnato su azione nelle ultime 10 gare. Il destro secco con sui riapre uno spiraglio nel recupero aumenta solo i rimpianti).
FALCINELLI 5.5 Gli indizi fanno una somma di prove: il gol è diventato un acerrimo nemico. Si muove, si sbatte, rincorre gli avversari… In area però spara sempre a salve.
COSMI 5.5 Con la nuova strambata sul 3-5-2 ritrova una rotta fatta di ordine ed equilibrio al cospetto della capolista. Ma gira ancora tutto storto e infila un record negativo che “mi mette in imbarazzo”, ha ammesso.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Troppo generosa la pagella. Dai professionisti del calcio ci si aspetta tanto di più. ⚽

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Sull’orlo della sufficienza ossia da 5

Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Come non fidarsi del tuo esimio parere. Pare che una volta a casa abbia chiamato i figli e abbia detto loro: studiate, impegnatevi, sacrificatevi e..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Pagelle