Resta in contatto

Calciomercato

Intrigo Carraro: l’azzurrino tra Perugia, Atalanta e Inter

La situazione di stallo del calcio italiano tiene nel limbo anche il centrocampista del Grifo e dell’Under 21, di proprietà della Dea ma “opzionato” dal club milanese

Il rebus è ancora senza una soluzione e, tra i tanti giocatori con il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno, le incognite intorno a Marco Carraro sono ancora maggiori.

Il centrocampista è arrivato a Perugia in prestito, fino a fine stagione, dall’Atalanta. La situazione di stallo del calcio italiano, dettata dall’emergenza Coronavirus, costringerà, in caso di ripartenza, a rivedere tutti i contratti in scadenza il prossimo 30 giugno e la Fifa ha indicato le linee guida con prolungamento degli accordi e mercato flessibile. Per Carraro però la incertezze sono triple.

Carraro “Penso solo al Perugia e la concorrenza mi piace”

Oltre al rapporto tra Perugia e Atalanta, in fatti, ballo c’è anche la posizione dell’Inter. Il club milanese aveva ceduto alla Dea il centrocampista classe 1997 (per 5 milioni di euro) nell’estate 2018 pur mantenendo il “diritto di recompra” di validità biennale fissato – secondo FcInterNews.it – a circa 10 milioni.

Tale accordo è dunque in scadenza il prossimo 30 giugno, come il prestito al Perugia, mentre Carraro ha un contratto con l’Atalanta fino al 2023. L‘Inter, al momento, non avrebbe fatto nessuna mossa per esercitare l’opzione. Ma la partita resta comunque ancora da giocare visto che il 30 giugno potrebbe non essere più il punto di non ritorno per la stagione del Grifo come per la trattativa tra i club lombardi.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

mi sembra molto ma molto sopravvalutato questo signore

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

A bergamo neanche il raccattapalle e sto sopravvalutato

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

ce lo porto io a Bergamo o a Milano anche in collo

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Grande e irripetibile! Mai più Uno così (purtroppo)! Riposa in pace!"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Calciomercato