Resta in contatto

Grifoni In Rete

Nzita passione allevatore, le tre oche di Sgarbi, il telefono di Barone, le parate di Vicario

Tanta attività social nella giornata biancorossa. Il primo martedì dopo Pasqua per molti Grifoni è stato il momento giusto per riprendere ad allenarsi, per altri per passare tempo in famiglia. Angella torna con i selfie segna-data, Capone dà consigli musicali, Rosi fa l’influencer

Vita da selfie

Tra gli allenamenti e l’eleganza, sono i difensori a prendersi la scena di questa sezione. Gabriele Angella, dopo l’allenamento con corsa inclusa, torna a condividere i suoi selfie segna-data. Il centrale aggiunge: “Passione sempre di più“. Aleandro Rosi lo anticipa di due ore sul tempo e si fotografa in felpa Nike sdraiato sul pavimento della sua palestrina. Il terzino commenta: “Eppure oggi è andata“. Romario Benzar condivide un suo scatto in auto con una grande eleganza sottolineata dalla giacca.

Capone ed i gusti musicali

Christian Capone condivide con i suoi follower alcuni dei suoi gusti musicali per farli entrare nella sua vita anche fuori dal campo. Da Spotify arriva lo sbadiglio ironico a decoro dello screen di “Bitch, Don’t Kill My Vibe“, canzone dell’album “good kid, m.A.A.d city” del 2012. Dopo il rapper Kendrick Lamar, è il turno di Marracash, all’anagrafe Fabio Bartolo Rizzo, di cui condivide un video di un documentario aggiungendo l’adesivo “4 real

Allenamento

Christian Kouan continua ad allenarsi sotto casa tra cinesini e pallone. I video, che spesso vengono caricati nel feed, questa volta vengono condivisi con le storie. Rimangono gli hashtag #finoallafine , eccessivamente da Juventini, e #godisgreat. Da Firenze si allena Giuseppe Barone, che cambia collocazione del tappetino ma continua a fare grande uso delle varie fitness ball. Gabriele Angella mostra le sue ripetute sul marciapiede, beccate dal commento di Fabio Ceravolo, attaccante della Cremonese, che chiede “cosa ti eri scordato il telefono che sei tornato indietro?

Nzita, passione allevatore

Nessun leone o grande felino, Mardochèè Nzita si mostra un grande allevatore di conigli. Pezzi di carota in una mano e videocamera dello smartphone che ruota ad inquadrare il suo bianconiglio.

Rosi: tra dieta e vita da padre

Continua la vita da influencer del capitano del Perugia. Aleandro Rosi condivide la sua tavola a colazione e pranzo, escludendo la cena (farà mica qualche sgarro serale?). Bresaola, pane integrale, succo e frutti di bosco in mattinata, pasta integrale con pomodorini, uova all’occhio di bue e due piatti di verdure nel pasto principale. Il pomeriggio gioca con sua figlia: prima è il turno di “Indovina chi”, poi quello di “Jenga”. Chi avrà vinto?

La videochiamata di Barone

Per chiamare c’è chi usa un telefono, chi mima con una scarpa. Giuseppe Barone sceglie invece di usare un casco di banane per imitare una chiamata. Condivide lo screen di una videochiamata dove scherza con quella che dovrebbe essere la sua partner. Nel suo profilo ci sono alcune foto con lei, ma nessun tag. Identità che resta quindi nell’ignoto.

I ricordi di Vicario

Uno dei portieri più forti e più in forma del campionato. Questa è la reputazione che molti addetti al lavoro hanno di Guglielmo Vicario per quello che sta facendo a Perugia. Non c’era modo migliore, quindi, per l’estremo difensore di festeggiare la “giornata internazionale del portiere” con una collezione di alcune delle sue migliori parate, di cui molte sono valse dei punti.

 

Scatto in famiglia

Se è vero che le videochiamate sono una dell’attività più diffusa nel periodo di quarantena, anche i giocatori del Perugia non ne fanno a meno. Christian Buonaiuto condivide uno scatto con sua figlia e la sua partner, Laura Farnesi.

Le tre oche

Adelina, Guandelina e Lucrezia. Filippo Sgarbi scherza con Lucrezia Piacentini, la sua ragazza, aggiungendola al duo delle oche degli Aristogatti che la coppia sta guardando in Tv.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."
Advertisement

Altro da Grifoni In Rete