Resta in contatto

News

Cosmi: “Che combattività! Il Perugia è diventato squadra”

Le impressioni del tecnico del Grifo, a caldo, dopo il buon pareggio (0-0) arrivato nel match contro il Crotone. “L’espulsione di Di Chiara? Una parola di troppo al quarto uomo…”

Il primo segno “X” del Perugia targato Serse Cosmi è un pareggio che vale. Perché l’avversario – il Crotone – è secondo in classifica e perché il Grifo ha lottato per oltre un’ora in dieci uomini a causa dell’espulsione di Di Chiara. E i play-off sono ora a 2 lunghezze dai biancorossi. “Oggi abbiamo pareggiato ma è il risultato più importante delle ultime tre gare”, ha detto Serse Cosmi, a caldo, in riferimento alle precedenti vittorie con Salernitana e Ascoli.

“La squadra gioca in maniera diversa – ha aggiunto il tecnico del Perugia in conferenza stampa – sotto l’aspetto estetico ma anche sul piano della combattività, componente che non chiedo solo io ma tutti: società e tifosi. Questa squadra è diventata squadra”.

“Anche dopo l’espulsione sentivo dire i ragazzi ‘ce la facciamo’. È un risultato importantissimo per come ottenuto. Però fra due giorni dobbiamo andare a Cittadella, contro un’altra squadra forte, senza Vicario, Falcinelli e Gyomber (infortunati), Carraro e Di Chiara (squalificati) e al 90% Falasco: ma con questo spirito chi verrà chiamato in causa non farà rimpiangere gli assenti”

“Serve un recupero vero – ha precisato Cosmi -, consci di aver fatto una grande prestazione: non dico che va considerata come una vittoria ma sicuramente è un grande risultato. L’espulsione di Di Chiara? Ha battuto una rimessa laterale qualche metro più avanti, il quarto uomo ha chiamato il controfallo e si è lasciato prendere troppo. Si è rivolto al quarto uomo con una espressione non particolarmente offensiva ma ha detto una parola…”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mah, ancora col sistema, secondo me s'è fatto fuori da solo, si è voluto fare fuori...."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Con Galeone il calcio era uno spettacolo. Si poteva vincere o perdere ma il gioco era divertente senza troppi tecnicismi. Un po' come il calcio di..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Grande personalità, maestro di vita, semplicità da vendere .unico"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News