Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Venezia-Perugia, il giallo del rigore dato e poi tolto

L’arbitro Fourneau prima fischia un penalty per un mani in area del Venezia, poi, dopo le proteste dei Lagunari, se lo rimangia

In tanti, a metà del primo tempo, hanno pensato al famoso episodio di Benevento, che è rimasto nella memoria dei tifosi biancorossi e fece perdere l’andata playoff (e le chance promozione) al Grifo di Bucchi. E in effetti le analogie sono tantissime.

Eravamo al 22esimo minuto quando l’arbitro Fourneau ha fischiato un calcio di rigore a favore del Perugia per un tocco di mano (che non c’era: va detto) del difensore Modolo su tiro di Dragomir.

A quel punto si sono scatenate le proteste dei giocatori di casa, che hanno accerchiato l’arbitro. Ma, mentre tutti si aspettavano anche qualche sanzione disciplinare per le veementi recriminazioni, di punto in bianco, il direttore di gara ha indicato il suo auricolare e poi ha cambiato atteggiamento, rivolgendo il volto non verso la porta del Venezia, ma verso il centro del campo, indicando quindi chiaramente un inversione della decisione.

Una decisione, alla fine, corretta. Ma che ha fatto partire tante dietrologie: da chi è arrivato quel suggerimento, considerando che in serie B non c’è il Var? Forse da qualche assistente. Ma può un arbitro fidarsi di un assistente a decine di metri di distanza mentre lui ha visto l’azione da posizione privilegiata?

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Arriva la settimana degli acquisti: cosa serve al Perugia?

Ultimo commento: "Vedo che la squadra di sta riprendendo.ora giocano con più grinta.se continua così il Perugia si salva."

Grifo, il Pagellone di fine anno: che voto a Lisi?

Ultimo commento: "Hai ragione conta piu'quello"

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da News