Resta in contatto

News

La lettera del giovane Andrea al Perugia. E Goretti risponde…

Parole molto toccanti del tifoso biancorosso, che gioca nel Superteam, a cui il direttore dell’area tecnica ha risposto in privato con un cuore

Il Corriere dell’Umbria ha pubblicato lunedì mattina una lettera di un tifoso particolare, Andrea Tomassini, giovane portiere del Superteam la squadra di pallamano in carrozzina, da sempre molto vicina al Grifo: “Caro Perugia, mi dispiace dirtelo ma mi piange il cuore quando ti vedo giocare”, esordisce Andrea.

La sconfitta di venerdì sera contro il Venezia è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Vedi, io come tifoso a questo punto della stagione non pretendo di vedere il bel gioco, ma non mi sembra di chiederti troppo quando ti dico che vorrei vedere la “tigna” (per dirlo in perugino) nel lottare fino in fondo per mantenere la categoria. Sto parlando di quella “tigna” che io ho sin dalla nascita, essendo nato disabile ed essendomi sottoposto a già 3 interventi chirurgici e innumerevoli visite mediche“.

Ma nonostante questo non mi sono mai arreso, ho continuato e tuttora continuo a combattere con tutte le mie forze, per vivere una vita migliore. Beh, delle volte penso che se tu mettessi in campo almeno una parte dello spirito di sacrificio e della forza di volontà che ho io, la salvezza non sarebbe un obiettivo impossibile. Niente è ancora perduto, ce la possiamo fare. Forza Perugia sempre!

Una lettera molto toccante a cui Roberto Goretti ha risposto in privato, ringraziando il giovane tifoso per le belle parole e poi salutandolo con un cuore.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
francesco bondi
francesco bondi
1 anno fa

Grande Andrea pensi già come un grande uomo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Onore a te Andrea grande tifoso come me del Grifo sei da esempio per tutti Grazie ❤️

Bruno
Bruno
1 anno fa

Forza freghi ,Andrea ammirati da te faranno grandi cose

Federico
Federico
1 anno fa

Sei grande Andrea, perugia e tutti i tifosi devono essere orgogliosi di te, ma quelle fogne che stanno in vacanza a Cascia non hanno un cuore sarà quasi impossibile che gli arrivi questo messaggio! Grandissimo Andrea

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Questa è la sostanziale differenza tra un ragazzo con le palle e un branco di c…….ni

Roberto
Roberto
1 anno fa

Grazie Andrea, a nome – credo – di tutti i tifosi del Grifo. Purtroppo, secondo me, a quei “signorini” non arriverà nessuno stimolo: finché si sta TROPPO bene non si riescono a capire certe cose.

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News