Resta in contatto

News

Verso Perugia-Pescara: “La salvezza passi dal campo…”

In vista dei play-out torna a parlare il presidente biancoazzurro Sebastiani: “Non ho nulla contro il Trapani ma le regole scritte vanno rispettate”

È iniziato il conto alla rovescia della sfida che vale più di una stagione tra Perugia e Pescara. Ma sui play-out di Serie B pende ancora il giudizio del Collegio del Coni, atteso giovedì, in merito al ricordo del Trapani che potrebbe stravolgere la classifica e spedire direttamente in C il Delfino se ai siciliani venisse restituito almeno un punto dei due di penalizzazione ricevuti per il mancato pagamento degli stipendi.

“Credo sia inutile scrivere le regole – ha detto al Corriere dello Sport il presidente del Pescara, Daniele Sebastianise poi non vengono rispettare e se le relative sanzioni non sono applicate. Ovviamente non ho nulla di personale contro il Trapani, avrei detto queste cose anche se si fosse trattato di un’altra squadra, e l’emergenza Coronavirus non c’entra nulla perché si tratta degli stipendi di gennaio-febbraio, senza contare che la Lega B da febbraio ha anticipato le risorse per fronteggiare l’emergenza”

“In 19 hanno pagato regolarmente – ha aggiunto Sebastiani – e solo una squadra non l’ha fatto e ora si appiglia al Coronavirus, ma non solo. Il Trapani a gennaio ha operato 10 innesti, ha rinforzato la squadra, e questo fa venir meno il fatto che avesse già difficoltà visto che in quel caso non avrebbe potuto rinforzarsi. Ora mi aspetto che la sanzione sia confermata, la salvezza deve passare dal campo, non dalle aule di tribunale”.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

a sentir lui no ma da regolamento si

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Per cui non andava comminata la penalità?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Sono d’accordo con il presidente

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Parole ineccepibili

Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."
Advertisement

Altro da News