Resta in contatto

News

Perugia-Pescara, le formazioni ufficiali: Oddo con il 3-4-1-2 senza Iemmello, fuori anche Carraro

Ennesimo schieramento a sorpresa per il tecnico biancorosso che conferma la difesa a tre, esclude Carraro e Falzerano, lancia Nicolussi trequarti e sceglie le due punte con Melchiorri e Falcinelli

Scelte a sorpresa nel Perugia di Massimo Oddo per la finale playoff di ritorno contro il Pescara. La notizia principale, che ormai però rischia di non fare più notizia, è la nuova esclusione di Iemmello. Conoscendo Oddo è solo una questione di modulo: invece del 4-3-2-1 il tecnico ha preferito lo schieramento a due punte ritenendo più adatti in partenza Melchiorri e Falcinelli. Nel 3-4-1-2 dovrebbero muoversi Rosi, Gyombere  Sgarbi nel trio dei centrali, Kouan e Dragomir a fare diga e costruire davanti alla difesa (altre esclusioni illustri quelle di Carraro e Falzerano in un centrocampo rivoluzionato), Mazzocchi e Nzita a spingere sulle fasce, Nicolussi alle spalle delle due punte. Proprio come in occasione del 3-2 a Crotone dell’andata.

Nel Pescara tutto come da previsioni e soprattutto tutto come all’andata all’Adriatico con Bettella nella coppia centrale al posto dell’ex Scognamiglio.

Così in campo (stadio Curi, ore 21. Tv: Dazn)

Perugia (3-4-1-2): Vicario; Rosi, Gyomber, Sgarbi; Mazzocchi, Kouan, Dragomir, Nzita; Nicolussi Caviglia; Melchiorri, Falcinelli. A disp. Fulignati, Albertoni, Righetti, Konate, Falzerano, Carraro, Capone, Iemmello, Buonaiuto. All. Oddo

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Zappa, Bettella, Campagnaro, Masciangelo; Kastanos, Palmiero, Memushaj; Pucciarelli, Maniero, Galano. A disp. Alastra, Del Grosso, Scognamiglio, Elizalde, Bruno, Crecco, Busellato, Melegoni, Clemenza, Pavone, Belloni, Bocic. All. Sottil

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."
Advertisement

Altro da News