Resta in contatto

News

Fano-Perugia 0-0, Caserta: “Il terreno ci ha distrutto”

L’analisi del tecnico del Grifo dopo il pareggio in terra marchigiana. La prestazione dei biancorossi è stata anche condizionata dagli infortuni muscolari di Crialese, Minesso e Murano. “Abbiamo creato tanto, siamo stati poco cattivi in area”

La rincorsa del Perugia, dopo tre vittorie consecutive, si è fermata al Mancini di Fano. La squadra di Caserta non è andata oltre lo 0-0 ma “ha fatto tutto quello che doveva fare su un campo che ci ha distrutto dal punto di vista fisico. È stata dura per le nostre qualità tecniche, ci ha penalizzato tantissimo”.

L’amarezza del tecnico biancorosso – intervenuto a Umbria Tv nel post partita – è ampliata dalla perdita di Crialese, Minesso e Murano durante il match. “Si è messa subito in salita con due infortuni e non era facile gestire l’intera partita. Poi si è fermato pure Murano e ho deciso di togliere anche Sounas perché era ammonito, ma abbiamo dato veramente tutto. Abbiamo creato tanto e fatto la partita dal primo al novantesimo. Siamo stati però poco cattivi in area, soprattutto dobbiamo attaccare di più il primo palo. Nel calcio conta mettere la palla dentro, ma da allenatore devo valutare l’intera prestazione”. 

Oltre al danno dell’occasione persa, il Grifo entra anche in emergenza totale in attacco con Murano e Minesso che raggiungono in infermeria Melchiorri. “Gli infortuni di oggi – ha precisato Caserta – sono dovuti soprattutto al terreno di gioco, Burrai mi ha detto che avevano avuto lo stesso problema con il Pordenone. Ora è dura con quasi tutti gli attaccanti fuori ma nelle difficoltà la squadra ha sempre saputo reagire. Mercato? Valuteremo con la società, bisogna capire l’entità dei problemi avuti. Speriamo che si siano fermati in tempo e sia una cosa lieve. Vediamo…”

Caserta chiude poi con la prestazione di alcuni singoli e il ‘caso Rosi’. “Al portiere non chiedo dribbling, ma di giocare un po’ più avanti. Partire da dietro può portare vantaggi facendo le cose semplici. L’errore di Fulignati è stato dovuto solo al fatto che la palla gli è rimasta sotto. Elia? Tenevano un attaccante esterno per limitarlo un po’, nella ripresa l’idea era metterci 4-4-2 per farlo spingere di più ma gli infortuni ci hanno condizionato. Troveremo delle difficoltà durante l’anno e dovremo essere bravi a cercare le soluzioni. La vicenda Rosi riguarda la società. Se ha sbagliato e la società ha preso questa decisone vedremo che succede in settimana. Il risultato finale di oggi condiziona le valutazioni, non so se ha influito il discorso Rosi ma la squadra ha fatto davvero di tutto per vincere”.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "con Giovanni la stessa alchimia tra squadra e tifosi del "Perugia dei miracoli " di Ramaccioni e Castagner ....ma all'epoca la società , invece di..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "In questo articolo si parla di Antonio Ceccarini come di un terzino sinistro, dunque occupante la fascia sinistra. Non si parla in alcun modo di..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "L ho avuto come mister a Bergamo non è stato solo un Mister ma di più era come Noi fossimo i Suoi figli ci ha educato nel rispetto e a lottare x..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "...in tutti i sensi!!! N°.1 Lode a Te Luciano Gaucci..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News

jQuery(document).ready(function() { //verifico che esiste l'elemento #table-classifica nella pagina if (jQuery("#table-classifica").length) { jQuery.getJSON("https://be-tir-calcioatalanta.webpsi.it/api/v1.0/scores/7", function(data) { var dati_tabella = ''; var anno_campionato = ''; var conto_squadre = 0; squadre = []; jQuery.each(data['result'], function(key, value) { conto_squadre++; anno_campionato = value['anno'].split('-'); //console.log(value['popular_name']); //check nome popolare se presente if (value['popular_name'] != '') { nome_squadra = value['popular_name']; } else { nome_squadra = value['description']; } //array nome squadre squadre.push(' '+ nome_squadra); squadre.sort(); //somma partite somma = (value['wm'] + value['dm'] + value['lm']); dati_tabella += ''+ value['position'] +''+ nome_squadra +''+ nome_squadra +''+ value['points'] +'' + somma + ''+ value['wm'] +''+ value['dm'] +''+ value['lm'] +''+ value['gf'] +''+ value['gs'] +''; }); anno_campionato_next = (parseInt(anno_campionato[0]) + 1); var tabella_composta = ''+ dati_tabella +'
PosSquadraPuntiGVNPGFGS
  •  Promossa
  •  PlayOff
  •  PlayOut
  •  Retrocessa
Il campionato di Serie B stagione '+ anno_campionato[0] +'-'+ anno_campionato_next +' è composto da '+ conto_squadre +' squadre ('+ squadre +').
La stagione parte il '+ anno_campionato[2] +'/'+ anno_campionato[1] +'/'+ anno_campionato[0] +' ed è suddivisa in '+ somma +' giornate.
'; jQuery('#table-classifica').append(tabella_composta); }); } });