Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ex Grifo, Novellino: “Potrei tornare presto ad allenare. Non ho accettato il Perugia perché…”

Monzon, ospite di San Marino Tv, ha commentato la stagione del Grifo e il girone B: “Elia e Falzerano stanno facendo la differenza. Caserta molto bravo a trasmettere cattiveria agonistica. I biancorossi sono convinti di poter vincere, ma il campionato è lungo e competitivo”

La partita tra Modena e Perugia non ha solo rappresentato un passaggio di testimone con i biancorossi che con una netta vittoria hanno scavalcato in classifica i gialloblu. I canarini e il Grifo sono anche due delle squadre che ha allenato in carriera il grande ex grifone Walter Novellino. L’ex tecnico, ospite della trasmissione C Piace di San Marino Tv ha così commentato quanto accaduto sabato al “Curi”: “Il Modena non è stato fortunato. Ero curioso di vedere la loro fase difensiva, ma hanno subito delle ripartenze dopo dei calci piazzati dove ci sarebbero dovute essere delle marcature preventive . Si è visto però che è una squadra ben organizzata e che ha incontrato il miglior Perugia. Giovedì ho visto l’allenamento del Grifo, Caserta è stato molto  bravo a preparare la partita e i biancorossi in campo hanno rifatto esattamente quello. Al Modena è servita mezz’ora per prendere il piglio giusto e il Perugia gli ha fatto male”. L’ex biancorosso si è soffermato anche sul tema dei rigori sbagliati: “Credo che se si tirano centralmente e forte si sbaglia meno perché il portiere tende a tuffarsi. Io non li calciavo perché li sbagliavo sicuro. Ero bravo a prenderli, ma ero troppo emotivo”.

Monzon ha elogiato ampiamente il Perugia, soffermandosi in modo particolare sulle due “mezzepunte”, lo stesso ruolo che ricopriva lui quando indossava la maglia del Perugia di Castagner: Elia sta facendo la differenza: sa saltare l’uomo, ha rapidità e molta qualità tecnica. Anche Falzerano sta giocando molto bene. Ma la squadra in generale ha qualità e un allenatore che ha saputo trasmettere la giusta cattiveria agonistica. Sono convinti di poter vincere il campionato”. Novellino esprime anche la sua opinione sulla corsa al primato,  per la quale prevede una lotta serrata fino alla fine: “Ci sono quattro/cinque squadre che ci proveranno fino alla fine. Il Perugia ha 8/11 della scorsa stagione, il Padova ha una squadra forte e un buon allenatore. Anche il Cesena mi è piaciuto”.

Se lunedì è stata la giornata del ritorno di Cosmi su una panchina in Serie A (Crotone), nei prossimi giorni ci potrebbero essere novità anche per Monzon, con il fantasma di Novellino che aleggia sulla panchina di Marino a Ferrara sponda Spal: “Sono felicissimo per Serse perché se lo merita anche se nella scorsa stagione ha avuto delle difficoltà. Io ho tanta voglia di tornare in panchina. Mi piace confrontarmi, studiare, vedere i nuovi allenatori e imparare da tutti. C’è anche la possibilità, ma ovviamente non auguro a nessun mio collega di perdere il posto. Comunque ora mi vedete sul divano solo perché è l’unica postazione dove vi vedo bene (ride, ndr). L’anno scorso mi sono visto con Santopadre e abbiamo parlato. Abbiamo capito entrambi che non c’erano le condizioni affinché io potessi prendere il Perugia a fine campionato perché mi sembrava più giusto che rimanesse Cosmi.

Infine, l’ex grifone commenta il calcio al tempo del Covid chiudendo con una nota di speranza: “Il calcio senza pubblico è molto strano. Ogni giorno un allenatore va al campo, non sa cosa succede e la formazione dipende dal medico. Speriamo molto nel vaccino”.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il fischietto toscano ha già diretto il Grifo in questo campionato, in occasione di Spal-Perugia...
Da Il Messaggero - Con la Recanatese terza vittoria in extremis dopo Pescara e Fermana....
Dai quotidiani locali - Dopo la rifinitura partenza per la Liguria senza Dell'Orco, Vulikic, Polizzi...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...