Resta in contatto

Le pagelle di Calciogrifo

Cesena-Perugia 1-1: Melchiorri su, Angella giù

La gara al Manuzzi è stata decisa dalle autoreti di Favale e Cancellotti nella ripresa. Caserta beffato allo scadere, le scelte in corsa non hanno pagato: queste le pagelle biancorosse di calciogrifo.it

FULIGNATI 5.5

Mette in corner con qualche affanno la girata di Ciofi che sbuca da una selva di gambe (17′), resta incollato alla linea di porta allo scadere e viene infilzato dal compagno. Doveva incidere di più.

ELIA 6

Rispolverato turbo-terzino, al netto di un paio si sgroppate, è spinto molto verso la fase difensiva da Zecca. Copre tutta la corsia e finisce stremato.

SGARBI 6

Imbattibile nell’anticipo, esercita anche la giusta pressione sulle caviglie avversarie. Resta inspiegabilmente isolato in occasione del pari.

ANGELLA 5.5

Sempre in campo, inevitabile la perdita di lucidità nel finale. Tra Bortolussi e Caturano c’è parecchio lavoro, va in affanno e si aprono falle.

CRIALESE 5.5

Ha due palloni buoni in area bianconera: con il destro non sfonda, con il sinistro sparacchia male. Da quella parte arrivano troppi pericoli e perde la misura su Zappella che azzecca il cross della beffa.

KOUAN 6.5

Decisivo nel tappare una voragine difensiva (53′), ha il serbatoio più capiente dei 22 in campo e macina chilometri nelle due fasi.

MOSCATI 6.5

Play molto basso, determinante da centrale aggiunto: ricuce molti strappi della difesa compresa la girata da posizione ravvicinata di Bortolussi (38′). La punizione allo scadere del primo tempo flirta con l’incrocio.

VANBALEGHEM 5.5

Poco appariscente, tanto poco da non incidere granché. Pressing e diligenza tattica non compensano i ritmi troppo soft.

MINESSO 5.5

Collante rapido della manovra offensiva, non ha molti minuti nelle gambe e si spegne presto. Nel tabellino un bel tacco per liberare Crialese al tiro.

MELCHIORRI 7

Entra in area a velocità doppia (16′), con le cattive Ciofi gli nega il gol e l’arbitro il rigore. Ancora ficcante palla al piede, la sorte gli restituisce solo qualcosa quando genera l’autorete di Favale perché centra pure il palo con un delizioso sinistro (62′).

MURANO 6

Aziona tutte le costruzioni buone, duetta bene con Melchiorri, impegna Nardi di testa e rimedia un’invitante punizione al limite. Manca il colpo del ko (70′) sfiorando l’eurogol quando avrebbe spazio e tempo per la concretezza.

VANO 5.5

(dal 58′ per Minesso) Apre varchi e, steso in area senza complimenti, si meriterebbe un penalty (71′). Poi si dissolve.

BIANCHIMANO 5.5

(dal 76′ per Murano) Poca cattiveria sotto porta nonostante un Cesena sulle gambe, più un giallo per simulazione.

MONACO 5.5

(dal 76′ per Melchiorri) Dentro per alzare un muro difensivo che invece resta fragile.

CANCELLOTTI 5

(dall’85’ per Elia) Manca il supporto del portiere, dei compagni e della buona sorte: la goffa autorete è un patatrac che smonta il Grifo.

SOUNAS S.V.

(dall’85’ per Vanbaleghem) Una manciata di minuti.

CASERTA 5

Costretto di nuovo a ridisegnare l’undici (ko Di Noia nel riscaldamento e dentro Kouan), trova la reazione nelle palle gol (compresi due rigori negati e una palo) ma la squadra non azzanna la preda e il 5-3-2 con la doppia boa davanti, per difendere il “vantaggino”, diventa un harakiri.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Daniele Vinciarelli
Daniele Vinciarelli
6 mesi fa

Dopo la partita di ieri a Cesena, non voglio dire una stupidaggine, ma secondo me il diavolo ci ha messo la coda!!! Non so cosa rimproverare alla squadra.

Omar
Omar
6 mesi fa

Mi dispiace dirlo ma non siamo sicure con ns portiere fulignati.
Omar da milano

Antoniopd
Antoniopd
6 mesi fa
Reply to  Omar

Salve tifosi del Grifo , effettivamente ho visto la vostra partita ieri e devo dire che siete una squadra forte, ecco forse per trovarvi in difetto direi che vi mancano dei rincalzi veramente validi cosa che invece noi abbiamo in tutti e 22 uomini. Dopo il mercato di gennaio vedo una differenza tra Perugia e Padova che prima non c’era, Sogliano ha fatto un ottimo mercato . Per quanto riguarda il portiere non dovrei dirvelo ma Minelli e’ veramente forte esplosivo tra i pali un portiere di serie B sarebbe rimasto a Padova ma si era montato un po’ la… Leggi il resto »

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da Le pagelle di Calciogrifo