Resta in contatto

News

Virtus Verona-Perugia 0-3, Melchiorri: “Mai avuto dubbi, ci crediamo…”

L’attaccante biancorosso ha ritrovato il gol nel successo in terra scaligera e racconta le sensazioni nello spogliatoio in questo finale di rincorsa sul Padova: “A Fermo solo più ingenui e sfortunati di oggi”

Ha ritrovato il gol, Federico Melchiorri. E il Grifo ne aveva davvero bisogno in questa rincorsa quasi disperata al Padova capolista. Dopo l’infortunio di Matelica il numero 9 biancorosso aveva accusato il colpo. “Ho passato un periodo fuori forma, ora ho ripreso un po’ di condizione, sto abbastanza bene e abbiamo più tempo di lavorare in settimana per concludere questo campionato nel migliore dei modi”.

Il Perugia ha vinto 3-0 contro la Virtus Verona ritrovando i tre punti pieni dopo il pari di Fermo. “Sappiamo quello che dobbiamo fare in queste ultime partite – ha detto Melchiorri a Umbria Tv -: portare a casa più punti possibile e solo alla fine guarderemo le altre. Inutile sperare prima. Crediamo ancora nel primo posto, questo non è mai stato messo in dubbio. A Fermo siamo stati un po’ ingenui e un po’ sfortunati ma tutta la squadra vuole concludere il campionato nella maniera migliore, vedremo Padova e Sudtirol se rimarranno concentrate fino alla fine”.

Per Melchiorri la prestazione odierna non è lontana da quella di tre giorni prima. “Come a Fermo abbiamo messo la giusta cattiveria e il giusto cinismo contro una squadra agguerrita e siamo riusciti a portarla a casa, anche discretamente bene. Le partite infrasettimanali hanno reso il nostro cammino leggermente più difficile ma con le scuse non ci facciamo nulla. Ciò che è stato, è stato. Puntiamo a vincerle tutte”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News