Resta in contatto

Le pagelle di Calciogrifo

Perugia-Triestina 2-1: gli m&m’s Murano e Minesso

Decisivi i due “cioccolatini” dei grifoni entrati dalla panchina per ribaltare il match del Curi e consegnare a Caserta tre punti d’oro nella rincorsa al Padova: queste le pagelle biancorosse di calciogrifo.it

MINELLI 5.5

Navigatore vocale che tiene la squadra in rotta fino all’amnesia generale sul gol ospite: contiene solo in parte il colpo di testa da due passi di Litteri, doveva incidere meglio.

ROSI 6

Con un paio di scorribande offensive prova a stappare il match. Partecipa al pasticcio generale sul vantaggio alabardato, la prestazione resta comunque esplosiva.

VANBALEGHEM 5.5

La Triestina gli lascia spazio per gestire la sfera, sia da centrale difensivo che da play. Si perde Litteri e “strozza” una bella chance dal limite (78′), si riscatta illuminando la manovra del raddoppio.

MONACO 5.5

Concede il minimo nel duello fisico con gli attaccanti di Pillon, manca però il collante con tutto il reparto nei pochi affondi ospiti.

ELIA 6

Poche fiammate da esterno, impegna Offredi solo con un tiro cross velenoso. Nella ripresa prima avanza sulla trequarti a poi arretra a terzino, ritrova a fatica le coordinate e ispira il pareggio.

BURRAI 5.5

Continua la lotta contro il dolore, non riesce a dare il giusto sprint alla manovra pur muovendo il pallone con qualità. Non è lucido quando arriva in area la sfera che Litteri mette dentro.

SOUNAS 6.5

Tonico nel contenere, recupera parecchi palloni quando il match si complica e si trasforma nella “mini” torre per il gol di Murano che ha il sapore della rinascita.

CRIALESE 5.5

Non sfonda anche se nemmeno affonda. Incide poco oltre la metà campo nonostante la pressione degli avversari sia ai minimi termini.

FALZERANO 5.5

Gli ingranaggi offensivi cigolano e allora cerca di mettersi in proprio sfruttando la buona condizione psicofisica. La prova resta incompiuta.

KOUAN 6

Moto perpetuo davanti alla linea difensiva friulana ma pure tanta confusione. Per qualche minuto fa il “quinto” e manca la diagonale difensiva decisiva. E’ però l’anima di una squadra che crede fino in fondo nella rimonta.

MELCHIORRI 5.5

Crea superiorità solamente a tratti e con il passare dei minuti si intimidisce. La gara si chiude con la murata di Offredi su un sinistro da ottima posizione (65′).

DI NOIA 6

(dal 46′ per Crialese) Inizia facendosi sorprendere sulla corsia e la Triestina passa. Cresce alla distanza e rimette in sesto le cose.

MURANO 7.5

(dal 60′ per Burrai) Bene con la punizione che complica la vita a Offredi, benissimo all’appuntamento con l’undicesimo centro stagionale che vale il record personale e rianima un Grifo stordito.

NEGRO 6.5

(dal 60′ per Rosi) Dentro per riportare la linea a 4, impatto energico anche nell’arrembaggio finale.

MINESSO 7.5

(dal 70′ per Falzerano) Il piatto sinistro allo scadere è un colpo di biliardo dolce che può stravolgere il campionato. Il settimo gol stagionale è vita per il Perugia.

BIANCHIMANO 6.5

(dal 70′ per Melchiorri) Prezioso per l’assist del ribaltone.

CASERTA  6

Conferma l’undici di Verona ma la squadra viaggia a ritmi dimezzati e la prestazione è opaca. La panchina di qualità e le soluzioni proposte in corsa (4-3-1-2) tingono di biancorosso il tramonto del match.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da Le pagelle di Calciogrifo