Resta in contatto

News

Addio Serie C, il Grifo alza la coppa al “Curi” (video)

Le immagini della cerimonia di premiazione al termine della partita di Supercoppa contro il Como

Si rinnova la festa al “Curi”. Al triplice fischio della partita di Supercoppa vinta contro il Como (2-1), il Grifo può finalmente alzare la coppa di Lega Pro al cielo.

Lo speaker di giornata Baldoni chiama uno ad uno i protagonisti della cavalcata promozione, loro avanzano prima nel tunnel formato dalle braccia dei compagni e poi sulla passerella davanti al presidente del Grifo Santopadre, al vice presidente del Perugia Cruciani, alla società biancorossa, al segretario di Lega Pro Paoletti e al presidente di Serie C Ghirelli e si dirigono verso la piazzola dove viene consegnato il trofeo. L’ultimo di questo rito celebrativo, che in tempi normali avrebbe ricevuto gli applausi e i cori di uno stadio pieno, è Gabriele Angella (per l’occasione rasato dopo la scommessa vinta della promozione) a cui viene consegnata la coppa che ribadisce il concetto: il Grifo è tornato in Serie B.

Prima del match, il presidente Santopadre ha consegnato agli sponsor e le istituzioni presenti, con i quali ha posato per alcuni scatti, le speciali maglie del Perugia con rifiniture argentate utilizzate solo nella sera della Supercoppa.

 

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Lega Pro (@legaproofficial)

      2 Commenti
      Subscribe
      Notificami
      guest
      2 Commenti
      Inline Feedbacks
      View all comments
      Commento da Facebook
      Commento da Facebook
      4 mesi fa

      Vi amooooooo !!!! ?

      massimiliano
      massimiliano
      4 mesi fa

      Che nell’anno fantastico vi voglio cosi

      Advertisement

      Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

      Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

      Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

      Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

      Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

      Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

      L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

      Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

      Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

      Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
      Advertisement

      Altro da News